La Statua della Libertà riaprirà (forse) in autunno

Statua della libertà a New YorkAgosto non è il mese migliore per visitare Manhattan a New York, quando l'asfalto bolle, i bambini giocano con l'acqua che fuoriesce dagli idranti, e per riprendersi un po', è quasi d'obbligo entrare in un negozio, facendo finta di voler comprare qualcosa. Ma se poi in Italia tutte le aziende ed uffici chiudono ad agosto, vuol dire che ci dobbiamo adattare, e girare per le strade di Manhattan con le borracce ben piene d'acqua.

In questo caso, se arriviamo a New York quest'estate, è bene sapere che la Statua della Libertà, uno dei siti più visitati a New York, non è ancora aperta al pubblico, e che gli ultimi rumors raccontano che non lo sarà fino alla fine del prossimo autunno, al più tardi entro la fine del 2012 (staremo a vedere). Dire che non è aperta, significa che non è possibile accedere alla Corona, al Forte e al Piedistallo della statua; in pratica la si può vedere solo dal "piano terra", da dove si arriva e parte con il traghetto. Una bella fregatura non c'è che dire.

Una fregatura doppia, perché il biglietto, con la scusa che adesso è disponibile per tutti (anche in italiano, anche per i bambini) un'audio guida "obbligatoria", si paga 4 dollari in più; 17 dollari l'intero, 9 dollari dai 4 ai 12 anni, 14 dollari sopra i 62 anni. In effetti quello che si paga è il traghetto (e l'audio-guida a questo punto) che da Manhattan, ci porta a Liberty island ed a Ellis Island (di cui, magari, avremmo potuto anche scegliere di fare a meno).

E visto che arriviamo da lontano, sempre che siamo convinti di arrivare ai piedi dell'isola senza poter salire fino alla Corona, forse è bene prenotare in anticipo i nostri biglietti.

Foto Fanoftheworld

  • shares
  • Mail