Nordic walking e trekking del benessere in Val di Fassa

blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino

Vette spettacolari, veri e propri giardini di roccia, una natura che invade gli occhi e il cuore. Edmund Burke guardava le Dolomiti e le definiva “la più forte emozione che l’animo sia capace di sentire”. Per Le Corbusier, invece, erano “la migliore architettura naturale che si potesse vedere”; “le più belle montagne del mondo” per Reinhold Messner.

Dal 26 giugno 2009 sono ufficialmente Patrimonio Naturale dell’Umanità, e ne fanno parte non solo per la bellezza impareggiabile a cui ci fanno assistere, il cui apice lo si può vedere al tramonto quando si colorano di rosa dando vita al fenomeno che i ladini chiamano “enrosadira”, ma anche per tutte le attività che si portano avanti nel rispetto dell’ambiente e delle tradizioni.

Una volta arrivati in queste valli, il ricordo dei rumori e lo sporco delle città è solo un lontanissimo ricordo. Troviamo pace e refrigerio. Ritroviamo equilibrio psicofisico.

blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino

Esistono molti angoli del Trentino poco conosciuti, ma non per questo meno splendidi. Anzi, la scoperta è sorprendente.

Passo San Pellegrino, Fuciade, Val di Fassa. Siamo di fronte alla bellezza disarmante di un luogo in cui il tempo si è fermato. Tutto è intatto. Solo il rumore del vento, l’aria che profuma di pioggia, il cinguettio degli uccelli, i campanelli delle mucche e i nitriti dei cavalli. Prati a perdita d’occhio da cui emergono imponenti le Pale di San Martino.

Siamo nella malga Col de mèz (Colle di mezzo), comune di Soraga, con la famiglia Pellegrin e qui c’è una bella storia che vogliamo raccontarvi.

Carlo Pellegrin, per i famigliari “Opa”, è il nonno di tutti quelli che hanno la fortuna di passare a casa loro. Che sia la malga, la baita o il bellissimo Hotel Active Olympic che prende il nome proprio dalla storia di questo nonno che tutti vorrebbero avere. Per la gioia di vivere, per l'ospitalità e l'allegria.

Nel 1964 Carlo Pellegrin, campione italiano di slittino, doveva partecipare alle Olimpiadi invernali di Innsbruck, ma a causa di un incidente durante l’allenamento dovette ritirarsi. Dopo gli allenamenti, la medaglia d’oro Thomas Köhler volle conoscere personalmente Opa: il tempo con cui si sarebbe presentato era lo stesso che aveva permesso a Köhler di salire sul gradino più alto del podio.

La tradizione ladina ci viene incontro non appena arriviamo nella malga (insieme di fattori produttivi in cui avviene l'attività di montificazione o fase iniziale della transumanza: terreni, fabbricati, attrezzature, animali, lavorazione del latte prodotto). Siamo catapultati nelle favole nordiche. Ai colorati vestiti tipici (dirndl), si aggiunge il pungente profumo del legno dei pini, l’odore dei pascoli regno di mucche e cavalli molto curiosi. Da qui partiamo alla volta della Bait de l’Opa, a quota 2300 metri. Non lo facciamo semplicemente camminando, ma praticando nordic walking, ultima tendenza nel campo del trekking, tecnica di cammino che si avvale di particolari bastoncini e simula il movimento dello sci nordico (impegna l’85% dei muscoli del corpo).

La salita è piacevole e divertente, non solo per la natura viva e piena nella quale ci troviamo a passare, ma perché il tutto è stato animato da un allegro contest che prevedeva di dover trovare un gruppetto ravvicinato di almeno tre nigritelle, fotografarle e twittarle all’hashtag di riferimento: #3nigritelle. La nigritella è una rara orchidea di montagna, famosa per le sue proprietà benefiche e utilizzata nelle linee esclusive cosmetiche dei centri benessere della zona.

Arrivati in quota, tra calendule, arniche, artigli del diavolo, gigli di montagna e prima di deliziarci con un gustosissimo pranzo in baita a base di prodotti tipici a chilometro zero con la famiglia Pellegrin e i suoi canti, entriamo nel cuore del trekking del benessere, la cui ricetta magica è: Natura + Benessere = Relax.

Passeggiamo a piedi nudi sui prati bagnati di rugiada mista alle prime gocce di pioggia. In silenzio respiriamo aria frizzante e profumata di fiori di campo.

Rosa e Giulia, le estetiste che ci accompagnano, ci introducono nel mondo del benessere iniziando con un percorso Kneipp in una sorgente naturale: camminare nell’acqua gelida per un certo tempo, uscire e camminare sul prato; ripeterlo un paio di volte per avere benefici a livello di circolazione sanguigna. Il massaggio ai piedi è stato il protagonista della seconda fase di questo trekking del benessere. La nostra sala era open air, un prato sterminato con le Dolomiti per pareti, e Giulia ci ha guidato per tutto il tempo in una dolce e rilassante pratica che ci ha aiutato a buttare fuori stress e negatività.

Provare per credere. E’ un’esperienza unica che coinvolge corpo, mente e anima.

Foto | Antonella Di Cintio e Mario Mele

blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino
blogtrip #vitanova12 val di fiemme e val di fassa trentino

  • shares
  • Mail