PeopleFly e i voli per il Sud Italia che non ci sono

Il mistero dei voli PeopleFly per il Sud Italia dei quali gli aeroporti interessati non sanno nulla. Una truffa?

biglietto aereo

Voli prenotati per alcuni aeroporti del Sud Italia, partendo dal Nord. Ma gli scali non ne sanno niente. Eppure i passeggeri hanno pagato i loro biglietti. E' un mistero il caso dei voli fantasma prenotati sul portale web PeopleFly.it. In pratica gli utenti hanno comprato tramite il sito biglietto di viaggi inesistenti o con qualche problema.

Secondo quanto riportato dal Corriere della sera, sul portale, dove si possono ancora acquistare alcuni di questi voli che sembrano non esistere, c'è anche un numero di telefono da contattare. Ma chissà come mai non risponde mai nessuno.

L'Enac è già intervenuto e in un comunicato ha fatto sapere di aver avviato degli accertamenti sui voli promossi dall'azienda, venduti e non operati. Tutto è nato in seguito alla segnalazione di alcuni gestori aeroportuali che si erano lamentati perché avevano comprato biglietti per voli domestici che in realtà non esistevano, come voli da Bologna a Trapani o a Reggio Calabria o da Verona a Trapani. Sul comunicato leggiamo che

sono stati avviati immediati accertamenti per verificare se la società PeopleFly e i vettori che avrebbero dovuto operare i voli con tale società, abbiano rispettato il Regolamento comunitario numero 261 del 2004 in materia di assistenza e informazioni ai passeggeri in caso di cancellazione del volo.

Inoltre l'Enac sottolinea che sono in corso altri accertamenti per capire se ci sono dei rapporti commerciali tra i vettori aerei e la società PeopleFly.

Gli aeroporti interessati smentiscono gli accordi. Mentre la società interessata replica così:

In questo momento posso dirle che operiamo nella correttezza assistendo tutte le persone che ci contattano e che contattiamo direttamente: se a qualcuno non siamo ancora riusciti ad arrivare, personalmente mi dispiace e stiamo facendo di tutto per assicurare ciò che chiedono, e a quasi tutti abbiamo cercato di dare il massimo supporto.

Queste le parole rilasciate al Corriere dall’amministratore delegato e fondatore di PeopleFly, Andrea Caldart, che aggiunge:

Finora siamo riusciti ogni giorno ad assicurare riprotezioni su compagnie come Alitalia e Blue Air e rimborsi al massimo della nostra capacità e comunque stiamo continuando ad assicurare il medesimo servizio a quella minima parte che ancora manca, per arrivare alla definizione del 100% fino alla ripresa del nostro lavoro saremo operativi a breve.

Pare che già in passato, però, Caldart è stato raggiunto da diverse denunce per voli fantasma... Questa volta erano diretti da Cagliari a Medjugorje!

 

Foto iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO