La Stanza segreta di Michelangelo a Firenze: apertura nel 2020

Le Cappelle Medicee a Firenze custodiscono un segreto. Segreto che però verrà finalmente svelato, tra un paio di anni, a tutto il mondo, portando alla luce altre opere di Michelangelo Buonarroti.
Aprirà al pubblico nel 2020 la Stanza segreta di Michelangelo, dove l’artista visse in solitudine per 3 mesi, realizzando sulle pareti della stanza disegni ed affreschi rari.

Un po’di storia: siamo nel 1530 e Michelangelo Buonarroti, per sfuggire alla vendetta dei Medici in esilio dopo il suo tradimento in favore dei ribelli della rivolta popolare che li aveva spodestati, si rifugia in una stanza segreta delle Cappelle Medicee, a Firenze. Un buco più che una stanza – le dimensioni erano davvero minime – che l’artista decorò, per riempire la noia e la solitudine, con tanti disegni a carboncino.

I disegni raffigurano bozze e vecchi e nuovi lavori dell’artista fiorentino: si può ammirare la testa del Laocoonte, che un giovane Michelangelo aveva studiato a Roma nel 1506, studi su alcune sculture della Sacrestia, riletture della Leda, memorie e rivisitazioni del David e altre opere che poi vennero realizzate alla fine del suo esilio.

Scoperta solo nel 1975 per caso, la stanza di Michelangelo è stata dettagliatamente restaurata e saranno aperte al pubblico a partire dal 2020.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO