Settimana del Baratto 2017, i B&B che aderiscono all'iniziativa

settimana-del-baratto.jpg

Torna oggi, lunedì 13 novembre, La Settimana del Baratto e come da tradizione i B&B che aderiscono all’iniziativa partecipano mettendo a disposizione un soggiorno gratis, in cambio di qualcosa in cambio, siano essi  beni o servizi.

Gli alloggi che aderiscono alla Settimana del Baratto – l’elenco è sul sito ufficiale dell’evento – hanno inserito, nella scheda tecnica del B&B, una lista dei desideri, costituita da una serie di cose che saranno accettate in cambio della propria ospitalità. La lista è una base di partenza, perché in realtà i gestori dei B&B sono aperti a ogni tipo di scambio.

I viaggiatori che vogliono proporsi per soggiornare in cambio del baratto possono contattare i B&B attraverso il tasto presente su ogni scheda “Contatta e Baratta”: si riempie il modulo, si clicca “Invia” e si attende la risposta del B&B, che arriverà via email.
Il baratto potrà essere accettato o rifiutato all’istante, oppure vi verrà chiesto di trattare per giungere ad un accordo; una volta trovato, il viaggiatore potrà fare le valigie per la terza settimana di novembre, ricordandosi di portare con sé l’occorrente per onorare il baratto concordato.

Cosa si può barattare? Praticamente tutto, più sarete creativi e divertenti e maggiore possibilità avrete di vedere le porte del B&B aperte. Si va dalla collezione dei fumetti al disco imperdibile, ad una cena offerta fino a lezioni di lingua straniera. Un esempio? Una Casa nel Bosco, nei pressi delle Terme di Genova, chiama a raccolta volenterosi taglialegna e giardinieri che si mettano all’opera sull’ettaro di terreno della struttura, a cui manca un po’ di manutenzione, mentre la Scalinatella di Roma offre camera e colazione in cambio di olio di frantoio e verdure dell’orto. Fantasia e flessibilità sono le parole d’ordine per un soggiorno gratis.

Quest’anno il baratto amplia i suoi orizzonti e viaggia all’estero: il sito www.BarterWeek.com raccoglie i bed and breakfast esteri pronti al baratto: esempio Il Bangalue, nel distretto di Mbale (Uganda orientale), è gestito da uno studente, impegnato in un piano di aiuti per i bambini svantaggiati del posto, che ospita gratis i viaggiatori in arrivo con libri, fumetti, computer e quant’altro di utile alla scuola creata nell’ambito del programma umanitario. Per uno scambio etico.

9361-10126.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO