Milano, la guida della città scritta dalle donne migranti

People light up paper lanterns to wish a Merry Christmas in front of the Arco della Pace in Milan on December 15, 2012 AFP PHOTO / TIZIANA FABI (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Una guida di Milano vista con gli occhi delle donne migranti. Si intitola “GiroGiroMondo – Guida al Patrimonio interculturale della Milano etnica” ed è la guida ala scoperta della Milano interculturale e interraziale che molti non conoscono.

La guida è frutto del lavoro di ricerca di un gruppo di donne provenienti da nove diversi paesi (Brasile, Egitto, Marocco, Moldavia, Perù, Polonia, Romania, Russia e Ucraina) che da diversi anni vivono a Milano e che, attraverso lo studio di fonti documentarie e sopralluoghi sul campo, hanno scovato le tracce storiche e i segni attuali della presenza della loro comunità di appartenenza in città.

Le autrici sono tutte studentesse dei corsi di lingua e cultura italiana del Centro Italiano per Tutti di iBVA, associazione non profit che opera a favore dei minori e delle famiglie italiane e straniere in condizioni di disagio sociale ed economico, e sarà presentata sabato 18 novembre alle 17, presso l’Auditorium del MUDEC  in occasione di Bookcity.

dc03caba-e833-4f23-a873-94ef6776430c-jpg.png

In GiroGiroMondo si scopre come gli immigrati vivono Milano e come la presenza di molte culture sia ormai radicata in città, contribuendo a renderla multietnica, nonostante tutto. All’interno del libro a ogni nazionalità è dedicata una sezione che raccoglie, oltre a notizie storiche sull’arrivo dei migranti in città, informazioni sulle istituzioni e le associazioni di riferimento, i luoghi di ritrovo abituali, i mezzi di informazione consultati, le biografie di connazionali celebri che hanno lasciato un’impronta nel capoluogo lombardo.

Il risultato è una guida che mette in rilievo l’apporto delle diverse comunità straniere nella costruzione di una Milano sempre più internazionale, un apporto che va oltre il ristorante etnico, ma che vuole essere sempre più cosmopolita.

KIBERA SLUM, NAIROBI, KENYA - AUGUST 2008: Images of impoverished girls who are very vulnerable in their communities, on August 20, 2008 in Nairobi, Kenya. The Nike Foundation for Girls has made small stipends available to fund a community for girls in disadvantaged area based on the fact that girls prove to be a better investment in poor communities than boys do. Many of these girls have now made friends, gained support and learnt job skills via these community facilities for girls. Nike Foundation believes that supporting girls is the key to a better future for everyone. (Photo by Brent Stirton/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO