Carta d'Identità smarrita, la denuncia si farà in Comune

carta_identita_fronte_0.png

La carta d’identità è il principale documento identificativo che ci viene rilasciato dallo Stato con lo scopo di dimostrare la nostra identità. È inoltre un documento valido per l’espatrio, in tutti i paesi della UE e per altri paesi – come Marocco e Tunisia - se si viaggia con tour organizzati.

Un documento molto importante, che va rinnovato ogni 10 anni e di cui va segnalato lo smarrimento tramite denuncia quando non ce lo troviamo più nel nostro portafogli. Solitamente la denuncia, in Italia o all’estero, avviene nelle questure di Polizia, o al commissariato dei Carabinieri, o ancora nei vari consolati o uffici di polizia locale se siamo all'estero, ma da oggi le cose dovrebbero cambiare. Se si perde la carta d’identità, infatti, bisognerà denunciarne lo smarrimento direttamente nel nostro Comune di residenza.

La proposta arriva dal commissario straordinario per la realizzazione la revisione della spesa delle amministrazioni pubbliche Yoram Gutgeld, che ha dichiarato che ogni anno vengono fatte oltre 2 milioni di denunce di documenti smarriti che assorbono tantissimo tempo ai pochi uomini tra carabinieri e poliziotti. Per snellire l’iter e semplificare la vita ai cittadini, la denuncia si potrà quindi fare direttamente negli uffici Anagrafe del Comune.

Se lo smarrimento avviene quando siete in vacanza, invece, potete denunciare semplicemente il furto alle forze dell’ordine locali o nell’ambasciata e chiedere un documento temporaneo per essere identificati all’aeroporto: vi sarà assegnato l’ETD, di Emergency Travel document che ha validità ovviamente solo per il viaggio di rientro in Italia.

passaporto-italiano

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO