Wi-Fi a bordo, le compagnie aeree che forniscono il servizio ai passeggeri

C’è chi ne ha bisogno per lavoro, chi invece perché non riesce a stare più di un minuto senza aggiornare i suoi profili social. Ecco alcuni dei motivi per cui molti passeggeri pagano per una connessione wi-fi d’alta quota, cioè quando sono in viaggio a bordo di un aereo.

Poiché sono sempre più numerosi i passeggeri che vogliono essere sempre online, sempre più compagnie aeree si adeguano a dotare i propri velivoli del Wi-Fi. Ma a che prezzo, per i passeggeri? Il motore di ricerca viaggi KAYAK.it ha indagato la disponibilità e i prezzi del Wi-Fi a bordo delle compagnie più popolari in Italia, evidenziando quali propongono il servizio gratuitamente, quali offrono i pacchetti più economici e che tipo di servizio viene messo a disposizione in business class.

Molte compagnie aeree forniscono ai passeggeri il servizio gratuito; in Europa l’unica attualmente è la Norwegian Air, con collegamento gratuito disponibile sulla maggior parte dei voli in Europa e tra gli Stati Uniti e i Caraibi.

Anche a bordo della maggior parte dei voli Emirates il Wi-Fi è free ma solo fino ai 20 MB ed entro le prime due ore dal primo accesso: il traffico dati è sufficiente per navigare sui social e inviare messaggi. Per chi avesse bisogno di un traffico dati maggiore a 20 MB, sono disponibili per first class, business class ed economy class pacchetti da 150 MB a circa 8,50 € e proposte da 500 MB a circa 13,50 €.

Diversamente, tra le compagnie aeree low cost più popolari tra gli italiani quali Ryanair, Easyjet, Vueling e Wizz Air non c’è Wi-Fi a bordo. La compagnia di bandiera Alitalia invece, su selezionati aeromobili e per tratte a lungo raggio, permette di navigare anche tra le nuvole con diversi pacchetti: 1,70 € fino a 10 MB, 5 € per 50 MB e infine, con una spesa di 10 € si hanno a disposizione 90 MB.

Tra le compagnie più care c’è TAP: la compagnia portoghese prevede Wi-Fi sulle rotte tra Europa e America del Nord e del Sud e a bordo della flotta A330 con pacchetti da 4 MB a circa 4,20 € e 14 MB a circa 13,50 €, mentre per utilizzare 50 MB è necessario investire circa 38 €, sia per economy che business class. Con Turkish Airlines invece usufruiscono del servizio anche i passeggeri sugli aeromobili B777-300ER che volano in classe economy, pagando 8,50 € all'ora o di 13,50 € per il pacchetto da 24 ore.  Con Thai Airways, su Airbus A350-900 e su alcuni A380-800 e A330-330, invece si spendono 4,2 € per navigare fino a 10 MB e 7,60 € per 20 MB, mentre con American Airlines su alcuni voli si può rimanere connessi per 2 ore pagando poco più di 10 €, oppure 14 € per 4 ore o 16 euro per l’intera durata del viaggio.
LONDON, United Kingdom: An airline passenger uses her mobile phone as she waits for a flight at Terminal One at Heathrow airport, in west London, 22 December 2006. The Christmas holiday plans of tens of thousands of air passengers hung in the balance Friday as thick fog led to flight cancellations and severe delays at British airports. London's Heathrow airport has been the worst affected, with more than 300 flights cancelled Friday as the chaos continues into a third day. Forecasters at Britain's Meteorogical Office estimate that patches of fog could linger until Monday, Christmas Day, especially in England and Wales. AFP PHOTO/CARL DE SOUZA (Photo credit should read CARL DE SOUZA/AFP/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO