La legge Salva Borghi è stata approvata, di cosa si tratta

borgo_medievale_to.jpg

Una legge per promuovere e valorizzare i piccoli comuni d’Italia e quindi incentivando il turismo in queste aree. È questo lo scopo della “Legge Salva Borghi”, che prevede per l'anno 2017 lo stanziamento di 10 milioni.

Il provvedimento, nato da un testo presentato dal presidente della commissione Ambiente Ermete Realacci, contiene misure e incentivi che interessano 5.585 piccoli comuni e che riguardano principalmente interventi di manutenzione del territorio “con priorità per la tutela dell'ambiente e la prevenzione del rischio idrogeologico”.

Non solo: nella legge si parla anche di interventi per la messa in sicurezza di strade e scuole, promozione dei prodotti tipici locali e turismo, la realizzazione di itinerari turistico-culturali ed enogastronomici,  possibilità di acquisire binari dismessi e non recuperabili all'esercizio ferroviario da utilizzare come piste ciclabili ed altro ancora, coma la  diffusione della banda larga e misure di sostegno per l’artigianato digitale, realizzazione di alberghi diffusi e recupero dei centri storici in abbandono o rischio spopolamento.

Il provvedimento prevede inoltre che ogni anno il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, d’intesa con l’Associazione nazionale dei Comuni italiani, le Regioni e le Film Commissions regionali, predisponga iniziative per la promozione cinematografica anche come mezzo per una valorizzazione turistica e culturale.

Per tutto questo è stato istituito un Fondo - 10 milioni di euro per il 2017 e di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni a venire dal 2018 al 2023 -   per lo sviluppo strutturale, economico e sociale di questi piccoli comuni, per un totale di 100 milioni di euro.

borgo_castello_di_sterpeto_dassisi.jpg

Credits | Wikipedia

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO