Southwest Airlines, donna cacciata dall'aereo perché allergica ai cani

Le compagnie aeree statunitensi continuano ad avere modi un po’rudi con i loro passeggeri. Dopo la storia di aprile scorso del medico trascinato a forza fuori da un volo della United Airlines perché si rifiutava di cedere il suo posto dopo un problema della compagnia aerea di overbooking, questa volta è capitato ad una passeggera a bordo di un aereo della Southwest Airlines.

Questa volta a far scendere la donna, trascinata lungo il corridoio e immortalata nel video di un altro passeggero, sono arrivati 3 agenti di polizia che l'hanno costretta a lasciare l’aereo diretto da Baltimora a Los Angeles. Il motivo? La donna aveva dichiarato di avere un’allergia mortale ai cani, che erano presenti a bordo del volo, ma sprovvista di certificato medico che ne dichiarasse la gravità. Per evitare problemi durante il viaggio, la compagnia ha deciso di negare l’imbarco alla donna che è stata trascinata fuori dal velivolo tra grida e strattoni.

La Southwest ha inviato un comunicato, scusandosi per lo spiacevole episodio ma giustificando l’accaduto ricordando che “le nostre regole prevedono di negare l’imbarco ad un cliente che, se sprovvisto di certificato medico, sostenga di poter avere reazioni allergiche potenzialmente letali e non può volare senza problemi per la presenza di animali a bordo”. Scuse arrivate però solo dopo che il video è diventato virale.

Il passeggero che ha girato il video ha dichiarato ai media statunitensi che la donna, dopo aver dichiarato la sua allergia, avrebbe chiesto alle hostess di far scendere gli animali dall’aereo, o quantomeno di farle un’iniezione per alleviare i sintomi dell’allergia. Niente di fatto, anzi, la donna è stata arrestata ed incriminata per comportamento ostile, rifiuto di obbedire ad un ordine della polizia, disturbo della quiete pubblica e resistenza all’arresto.

59cc14631c41495d3c6f809a_o_f_v0.jpg

Credits | Youtube

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 100 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO