Francia, scoperta una "piccola Pompei" sul Rodano

Una "piccola Pompei" in Francia, sulle sponde del Rodano. La scoperta, definita "eccezionale" dagli archeologi, è avvenuta nelle vicinanze di Vienne e comprende i resti di ville e uffici pubblici tutti di epoca romana.

Si tratta, a detta degli archeologi, di uno degli scavi più importanti rinvenuti in Francia negli ultimi 40 anni, per le dimensioni -  una superficie di cantiere in una zona urbana di 7000 metri quadrati – e per la diversità dei resti e il loro stato di conservazione , grazie agli incendi che hanno sepolto e conservato gli elementi.

Una sorta di Pompei in miniatura, la Pompei di Vienne, già famosa per il suo teatro romano e per un tempio, fu un importante nodo sulla strada che collegava la Gallia settentrionale con la provincia della Gallia Narbonensis, nel Sud della Francia. Il sito è stato scoperto a causa dell'inizio dei lavori di costruzione per un grande complesso abitativo. L'area, che contiene case datate attorno al I secolo, si ritiene sia stata abitata per 300 anni prima di essere abbandonata per una serie di incendi.

Numerosi i mosaici rinvenuti tra le strutture che sono parzialmente sopravvissute, fra le quali un'imponente Casa dei Baccanali e un grande edificio pubblico con una fontana adornata con una statua di Ercole, costruita sul sito di un mercato. La guida agli scavi pensa che potrebbe aver ospitato una scuola di filosofia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO