Ryanair, voli cancellati se non ci sarà un accordo con Londra su Brexit

I primi segni del post Brexit arrivano dall’alto, cioè dal cielo.Da Ryanair in particolare, che ha annunciato la possibilità di cancellare i voli da e per Londra e Regno Unito in generale se non ci saranno chiari accordi con il governo britannico.

L’annuncio arriva dalla conferenza stampa di mercoledì 2 agosto tenutasi a Londra, dove il numero uno di Ryanair Michael O'Leary ha annunciato che la compagnia aerea e altre aziende per pacchetti turistici "cancelleranno i voli" se "non ci sarà un chiaro accordo tra il governo del Regno Unito e l'Unione europea entro settembre 2018".

"Abbiamo fatto una scommessa - altrimenti dovremo levare le tende - attorno a Natale 2018. Se non c'è un chiaro accordo tra il governo britannico e l'Ue a 27 per allora, non solo noi, ma molte altre compagnie aeree, e certamente le altre aziende turistiche, i tour operator, cancelleranno i voli".

L’attesa è quindi di avere notizie chiare e papabili accordi entro e non oltre la fine dell’autunno 2018: "L'aviazione più di tutti gli altri settori deve poter anticipare di almeno sei mesi, quindi dobbiamo sapere prima di settembre, ottobre 2018, se noi, noi e le altre compagnie aeree, dovremo cominciare ad annullare dei voli o non proporre dei voli per il 2019". L'alternativa? Continua O'Leary: per i clienti britannici resterà l'opzione di "andare in Scozia in auto o in Irlanda col traghetto".

gettyimages-1760553.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO