Passaporto a rischio se non si pagano le multe

passaportoitaliano2006.jpg

Passaporto a rischio per chi ha multe non pagate o cartelle esattoriali in sospeso. Chi ha infatti conti in sospeso con lo Stato potrebbe vedersi negato il rilascio o il rinnovo del documento valido per l’espatrio.

La legge 1185 del 1967, relativa proprio alle norme sui passaporti, all'art. 3 stabilisce che "non possono ottenere il documento coloro che debbano espiare una pena restrittiva della libertà personale o soddisfare una multa o ammenda, salvo per questi ultimi il nulla osta dell'autorità che deve curare l'esecuzione della sentenza, sempreché la multa o l'ammenda non siano già state convertite in pena restrittiva della libertà personale, o la loro conversione non importi una pena superiore a mesi 1 di reclusione o 2 di arresto".

Secondo indiscrezioni, inoltre, il mancato pagamento di multe e sanzioni potrebbe comportare anche l’invalidamento della carta d’identità che, dunque, risulta non valida per l’espatrio. Se invece la situazione è regolare e non ci sono multe pendenti, il rinnovo del passaporto viene svolto pagando una somma pari a a 73,50 euro, corrispondenti all’ex marca da bollo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 104 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO