RisorgiMarche, il Festival per rilanciare il turismo nelle zone colpite dal sisma

Più che un festival, una festa di solidarietà per contribuire alla rinascita delle Marche, regione drammaticamente colpita lo scorso anno dalle scosse sismiche di fine agosto e fine ottobre. Questo è l’intento nobile di "RisorgiMarche", festival itinerante e diffuso, ideato da Neri Marcorè, che dal 25 giugno al 3 agosto coinvolgerà la maggior parte dei comuni distrutti, per portare affetto e solidarietà alle persone e soprattutto far ripartire il turismo.

Le location saranno i prati dei punti panoramici più belli delle Marche, dove si terranno concerti gratuiti e si avrà modo di conoscere questa splendida regione, dandole una mano a rilanciare il turismo. Un totale di 13 concerti, senza barriere tra artisti e pubblico, in 13 aree diverse vicine ai comuni più colpiti dal sisma, come Arquata del Tronto, Visso, San Severino, Amandola, Cingoli. Si parte il 25 giugno con Niccolò Fabi e Gnu Quartet a Forca di Presta, molto vicina ad Arquata del Tronto, terribilmente colpita dal sisma del 24 agosto dell’anno scorso.

I nomi degli altri artisti sono tutti eccezionali: Malika Ayane, Daiana Lou, Ron, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Bungaro, Samuele Bersani, Daniele Silvestri, Fiorella Mannoia insieme a Luca Barbarossa, Brunori Sas, Max Gazzè e a chiudere Francesco De Gregori con Form Orchestra Filarmonica Marchigiana e Gnu Quartet. I concerti, inoltre, saranno un'occasione per produttori e artigiani locali, anche loro fortemente colpiti dal sisma, per far conoscere e apprezzare i propri prodotti.

Il programma del Festival è diposnibile sul sito, la pagina Facebook, Instagram e Twitter.

Credits | Instagram

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO