"Un ostello in ogni città!", il progetto per rilanciare il turismo in Italia

NEW YORK - MARCH 24: Guests chat next to a communal kitchen in the Jazz on the Villa hostel March 24, 2009 in New York City. Hostels provide an attractive alternative in the global financial crisis. Although hotel occupancy has fallen 15 percent in the last year, many hostels have reported an increase in bookings. (Photo by Mario Tama/Getty Images)

Un progetto per rilanciare e accrescere il turismo in Italia, nelle varie realtà territoriali. E’ lo scopo di “Un Ostello in ogni città!”, iniziativa nata dall’intesa di AIG-Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù con ANCI-Associazione Nazionale Comuni d'Italia, per promuovere nelle sedi istituzionali e in ogni altra occasione ritenuta opportuna, il turismo giovanile e il patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale italiano. Ciò, in particolare, sensibilizzando le Amministrazioni comunali sul modello di accoglienza legato agli Ostelli per la Gioventù.

Un progetto che nasce da un dato, negativo: nella classifica dei Paesi maggiormente turistici, l’Italia non si trova più nele prime posizioni, nonostante le bellezze e le risorse che ha questo Paese. Con “Un Ostello per ogni città!", AIG e ANCI si impegnano a valorizzare gli Ostelli per la Gioventù, formula vincente in ogni parte del mondo, intesi non solo come strutture economiche dove dormire, ma come moderni centri di aggregazione sociale, luoghi di incontro in cui poter attivare iniziative congiunte, culturali ed educative e momenti di inclusione ed integrazione.

Quello che si cercherà concretamente di fare sarà di attivare un Ostello in ogni realtà urbana italiana, ma anche al di fuori, nell'hinterland, per costruire comunque la grande nuova rete dell'AIG lungo l'intero territorio italiano. Il tutto sarà possibile previa campagna di sensibilizzazione ed informazione sul tema, dove oltre ad illustrare le fattibilità del progetto, si avanzerà sostanziale richiesta di prendere in gestione dagli Enti comunali in particolare, strutture comunali in disuso, dimore storiche, edifici inutilizzati o abbandonati, e quant'altro sia idoneo ad essere trasformato in un nuovo e moderno Ostello e in una struttura di ospitalità e di promozione culturale al servizio delle città e del Paese.

NEW YORK - MARCH 24: Claudio Machini rests in the Jazz on Lenox hostel March 24, 2009 in New York City. Hostels provide an attractive alternative in the global financial crisis. Although hotel occupancy has fallen 15 percent in the last year, many hostels have reported an increase in bookings. (Photo by Mario Tama/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO