Estate 2017, dove andare: Nuova Caledonia

Sembra il nome di un posto fantastico, l’ambientazione perfetta per un romanzo di pirati, invece la Nuova Caledonia esiste davvero ed è favolosa.

Si tratta di una collettività francese d'oltremare, situata nell'Oceano Pacifico sudoccidentale, molto vicina all’Australia e alla Nuova Zelanda. Si tratta di un’isola maggiore, la Grande Terre, dove si trova anche il capoluogo Noumea, e da una serie di isole più piccole, l'Isola dei Pini e le Isole della Lealtà, Ouvea, Lifou e Marè .

La Nuova Caledonia è la meta ideale per chi ama la natura, il mare e le sue innumerevoli attività, dalla vela allo snorkeling. La bellezza di queste isole è riconosciuta anche dall’Unesco, che ha dichiarato alcuni tratti e l’intera laguna dell'isola di Ouvea patrimonio dell’Umanità.
Le isole sono ricche di vegetazione ed è presente una barriera corallina ancora intatta, visibile addirittura fino a riva; le spiagge sono di sabbia finissima ma basta camminare un po’verso l’entroterra per trovare montagne dal colore rosso acceso: sulla Grande Terre la montagna più alta raggiunge i 1600 metri.

La Nuova Caledonia è anche la meta per gli amanti di birdwatching: le isole vantano oltre 22 specie endemiche, tra cui un uccello particolare di nome Kagou, simbolo e mascotte della Nuova Caledonia.

La bellezza di questo luogo sta proprio nel suo fascino originario ancora intatto e preservato: la biodiversità è tutelata e protetta, come dimostra l’istituzione del parco naturale del mare di Corallo: è una delle aree marine protette più grandi al mondo, che tutela anche acque profondissime e 25 specie di mammiferi marini, 48 di squali, 19 di uccelli marini nidificanti, 5 di tartarughe.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 271 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO