Guida alle Capitali europee: Copenhagen

The district Nyhavn with its boats and colourful houses can be seen in Copenhagen Copenhagen, Hovedstaden, Denmark, August 30, 2010. AFP PHOTO / CHRISTOF STACHE (Photo credit should read CHRISTOF STACHE/AFP/Getty Images)

Chi decide di visitare Copenaghen, è in cerca di una vacanza dinamica ma allo stesso tempo tranquilla, in una città ecosostenibile e vivibile al 100%, da girare magari in bicicletta senza il pericolo di essere investiti. La capitale della Danimarca, la città della Sirenetta, è infatti tra le città più vivibili d’Europa, un benessere che non è esclusivo degli abitanti, ma anche dei tantissimi turisti che ogni anno vengono in visita.

Non a caso la Danimarca, nel Rapporto Mondiale della felicità del 2016 (redatto da un organismo delle Nazioni Unite) è stata classificata prima di 157 Paesi.


Copenaghen: Come arrivare


Potete arrivare a Copenaghen in qualsiasi modo: in auto o in pullman, in treno, ma è soprattutto in aereo che si raggiunge la capitale danese.  Copenhagen  è dotata di aeroporto (Kastrup) che si trova a soli 8 km a sud dal centro cittadino, raggiungibile con la metropolitana direttamente dall’aeroporto.

COPENHAGEN, DENMARK - JUNE 20: (EDITORIAL USE ONLY) In this handout image provided by Red Bull, shows cyclists and pedestrians on Nyhavn street during the second stop of the Red Bull Cliff Diving World Series on June 20, 2013 at Copenhagen, Denmark. (Photo by Dean Treml/Red Bull via Getty Images)

Copenaghen: Cosa vedere


In danese Copenaghen significa “Porto dei Mercanti”: la città infatti è un’antica città di pescatori e la vita si sviluppa soprattutto nell’area portuale e lungo il canale. Ricca di musei, Copenaghen riesce ad essere allo stesso tempo una città moderna senza rinunciare alla sua bellezza originaria. Chi arriva a Copenaghen, però, inserisce solitamente come prima tappa del suo tour un selfie con la Sirenetta di Copenaghen, la statua che si trova sul lungomare della città: si ispira alla protagonista della fiaba di Hans Christian Andersen, danese anch’egli ed è stata oggetto di numerosi atti vandalici, ma nonostante tutto è ancora lì.

Altro punto di interesse è Nyhavn, l’antico porto di Copenaghen, un tempo quartiere di marinai e prostitute, oggi quartiere chic e turistico, con tanti locali alla moda. Passeggiate lungo il canale dove sorgono le tipiche casette tutte colorate (la più antica, al numero 9, risale al 1661), mentre dall’alto lato sorgono i palazzi sontuosi, come Palazzo Charlottenborg, che ospita una delle più grandi collezioni d’arte contemporanea di tutta Europa e organizza frequenti mostre, eventi e kermesse culturali. Parlando di palazzi, merita una visita il Palazzo Reale di Amalienborg, residenza invernale della regina; potrete visitare alcune delle stanze reali.

People walk across the square in front of Amalienborg Palace on August 10, 2010 in Copenhagen. AFP PHOTO JOHANNES EISELE (Photo credit should read JOHANNES EISELE/AFP/Getty Images)

Chi ama il divertimento, sa dove dirigersi: Parco Tivoli, il più antico parco divertimenti al mondo – venne inaugurato nel 1843 – che ogni anno accoglie ogni giorno migliaia di visitatori. Si trova all’interno degli splendidi Giardini Tivoli che durante il Natale si illuminano di luci sfavillanti.

Popstar Rihanna (3rdL) sits in a fairground attraction as she visits Tivoli garden amusement park on July 4, 2013 in Copenhagen, on the eve of her performance as part of the Roskilde music festival. AFP PHOTO UFFE WENG (Photo credit should read Uffe Weng/AFP/Getty Images)

Se amate lo shopping, invece, la via dove dirigervi è Stroget, la principale via pedonale di Copenaghen: qui troverete tantissimi negozi, ma per acquisti più turistici perdetevi nei vicoletti del centro storico, dove artigiani e designer hanno le loro bottheghe. I quartieri più animati sono Osterbro, Vesterbro e Norrebro, dove troverete locali e negozietti. Vesterbo in particolare è  la zona più creativa della città, con tanti locali e discoteche dove incontrare gente e ballare fino a tardi.

Visitors crowd the waterfront cafes by the Nyhavn canal in Copenhagen on October 9, 2015. Hosting historical wooden ships the 17th-century waterfront, canal and entertainment district is popular with tourists visiting the Danish capital.AFP PHOTO / ODD ANDERSEN (Photo credit should read ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

Copenaghen: Cosa mangiare


Non dobbiamo neanche dirlo: Copenaghen è famosa per le frikadeller, polpettine di carne molto speziate,oppure la renna, marinata, con bacche e varie salsine. Da bere, birra, Carlsberg soprattutto, prodotta proprio a Copenaghen: non perdetevi un giro turistico nel famoso birrificio, dove dal 1847 si produce “la birra migliore del mondo”, a detta loro.

Visitors crowd the waterfront cafes by the Nyhavn canal in Copenhagen on October 9, 2015. Hosting historical wooden ships the 17th-century waterfront, canal and entertainment district is popular with tourists visiting the Danish capital.AFP PHOTO / ODD ANDERSEN (Photo credit should read ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO