Viaggiare con i bambini autistici in aeroporto: consigli e siti utili

KUALA LUMPUR, MALAYSIA - MARCH 12: A boy waits for his family members arrival at Kuala Lumpur International Airport on March 12, 2014 in Kuala Lumpur, Malaysia. Officials have expanded the search area for missing Malaysia Airlines flight MH370 beyond the intended flight path to include the west of Malaysia at the Straits of Malacca as new information surfaces about the time Subang air traffic control lost contact with the aircraft. The flight carrying 239 passengers from Kuala Lumpur to Thailand was reported missing on the morning of March 8 after the crew failed to check in as scheduled. (Photo by Rahman Roslan/Getty Images)

Quando si vuole prenotare una vacanza con i bambini, ci sono in Rete tantissimi siti e blog per organizzare una trasferta nei minimi particolari. Si trova però meno materiale relativo a consigli di viaggio per famiglie con bambini autistici.

Nella nostra ricerca nel mondo del Web, abbiamo allora pensato di accorpare alcuni suggerimenti e link utili con consigli per chi sta organizzando una vacanza con un passeggero autistico e deve recarsi in aeroporto.

Uno dei problemi principali per chi viaggia con un bambino autistico è l’aeroporto: le sue luci, i suoni, le persone che corrono e si accalcano potrebbero mettere a disagio il bambino. È per questo che ad Atlanta, negli USA, è stata aperta la prima sala multisensoriale per viaggiatori autistici nell’aeroporto F Concourse: al suo interno ci sono pannelli tattici per attività sensoriali, giochi ed altri strumenti di intrattenimento dove trascorrere il tempo d’attesa con i bambini.
Restando sempre oltreoceano, altri scali organizzati per rendere confortevole il viaggio a questi passeggeri sono: Philadelphia, New York, Detroit, Washington DC e altri: qui sono previsti diversi programmi di formazione per permettere agli autistici e ai loro accompagnatori di esplorare ogni fase del processo di viaggio, dal check-in fino a vere e proprie simulazioni di atterraggio su un aereo.

In Europa, aeroporti simili si trovano a Manchester e Newcastle Upon Tyne, nel Regno Unito: anche qui sono stati creati speciali programmi per la sicurezza e la serenità dei bambini con autismo che viaggiano in aereo. Un altro aeroporto è quello di Dublino, che dispone di guide che aiutino gli accompagnatori dei bambini autistici a familiarizzare con i nuovi spazi e i nuovi rumori.

In Italia dal 2015 è partito il progetto dell'ENAC "Autismo-In viaggio attraverso l'aeroporto", con una serie di raccomandazioni rivolte agli accompagnatori per aiutare bambini e adulti autistici ad accettare serenamente il loro viaggio.

Per quanto riguarda l’iter da seguire in aeroporto, i consigli trovati nei vari blog di viaggiatori con bambini autistici sono gli stessi: evitare di fare le cose di corsa, preferire il check-in online per evitare tempi di attesa, prenotate un posto nella parte interiore dell’aereo - magari vicino al finestrino – e imbarcatevi per ultimi per ridurre al minimo i tempi di attesa all’interno dell’aereo. Al controllo della security, avvisate lo staff che state viaggiando con un bambino autistico, in modo da accelerare i controlli, così come a bordo del velivolo, soprattutto se non è possibile la scelta dei posti e potreste viaggiare lontani dal vostro bambino.

Un blog utile alle famiglie che vogliono organizzarsi per un viaggio e sono alla ricerca di consigli utili, di luoghi da visitare e di modalità per visitarli è quello creato da Barbara Milani, mamma di un bambino autistico, che nel suo unafamigliainblu.it propone a tutti le sue esperienze vissute con la sua famiglia, dalle strutture ricettive più accoglienti ai suggerimenti tecnici e preziosi da seguire durante il viaggio.

DENVER - FEBRUARY 25: Security screener Sharon Champion (R) holds six-month-old Miriam Noffsinger while her mother Emily collects her belongings from a X-ray machine at Denver International Airport February 25, 2003 in Denver, Colorado. The Transportation Safety Administration (TSA) began a pilot program at the airport to make screening friendlier to children under the age of 12. Screeners use puppets, stuffed animals and decorations on metal detector wands to screen kids. Officials also hope the toys will help distract children as parents are screened. (Photo by Kevin Moloney/Getty Images)

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 141 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO