Itinerari Africa: trekking sul Kilimanjaro

Alle falde del Kilimanjaro, come canta la canzone? No, più su, fin sulla vetta. È una delle esperienze più mistiche ed appassionanti per chi ama il trekking.

Nella regione del Kilimanjaro, in Tanzania nordorientale, questo stratovuclacno – formato da 3 coni vulcanici Kibo, Mawenzi e Shira – il Kilimanjaro è il monte più alto del continente africano, la montagna singola più alta del mondo e uno dei vulcani più alti del pianeta oltre ad essere una delle Sette cime del pianeta.

La bellezza di questo monte sta nelle sue caratteristiche naturali: la sua posizione geografica e la sua altezza conferiscono al Kilimanjaro diversi tipi di vegetazione, che cambiano man mano che si sale. Così, se in fondo troveremo la savana, in alto la vegetazione diventa più arida a causa della neve per diventare totalmente ghiacciata sull’estremità.

Scalare il Kilimanjaro non è un’impresa di trekking per tutti; ci vuole allenamento e una certa prestanza fisica. L’escursione – solitamente organizzata in gruppo da tour operator – parte generalmente dal Kilimanjaro National Park, che si trova ai piedi della montagna, e dura circa una settimana, con varie soste nei rifugi attrezzati durante il percorso.

Su molti siti di trekkers, si consiglia di scegliere l’Uhuru Peak come meta da raggiungere: alta 5.895 metri s.l.m. è la cima più alta del Kilimanjaro e si raggiunge facilmente, se si è allenati.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO