Guida alle Capitali europee: Bratislava

danko_pano1.jpg

È la città più grande della Slovacchia, nonché sua capitale. Bratislava, con il suo mezzo milione di abitanti, è il centro economico, politico e culturale di questo Paese.
Una città la cui storia è stata segnata dalle nazionalità che l’hanno vissuta, come dimostra l'architettura austera: slovacchi, cechi, tedeschi e ungheresi. Per la sua somiglianza alle capitali di questi altri Paesi, Bratislava è chiamata anche “la piccola Praga” o “la piccola Vienna” o ancora “la piccola Budapest”. Ma è Bratislava, con il suo fascino e le sue attrazioni da visitare.

Bratislava: Come arrivare


Se si vuole essere indipendenti, Bratislava si raggiunge facilmente in automobile: la A2 collega Milano con Bratislava passando per l’Austria. L’aereo tuttavia resta sempre il mezzo più economico e veloce: l’aeroporto Milan Rastislav Stefànik è lo scalo principale, ma si può raggiungere Bratislava anche atterrando a Vienna o a Brno, dove troverete sicuramente più voli, spostandovi poi con un volo interno. Bratislava infatti non è molto distante da Vienna (60km) e da Budapest e Praga (circa 300km), perciò potete anche approfittare per fare un tour delle altre città.

bratislava_panorama_r01.jpg

Bratislava: Cosa vedere


La prima cosa da fare, se siete appena arrivati, è una passeggiata nel Centro Storico della città: meglio nota come la Città Vecchia, il centro si racchiude intorno alla piazza principale, dove erge il Palazzo del Municipio con la torre. Qui si trovano anche i ristoranti e i locali dove turisti e non trascorrono le loro giornate a sorseggiare la birra, economica e saporita.
Nel centro si trova anche la chiesa gotica di San Martino, dove un tempo venivano incoronati Re e Regine. Per questo motivo sulla parte superiore del campanile si trova una riproduzione di 300 kg della corona ungherese.
Attraversata dal Danubio, Bratislava è collegata da una parte all’altra attraverso ponti, come il Ponte Nuovo con la sua navicella spaziale sospesa sulla città. Un ascensore vi porterà fino in cima, dalla quale ammirerete tutta la città.
Il Parlamento slovacco ha sede nell’antico Castello di Bratislava, simbolo della città: da qui, attraversando via Zidovska, si arriva fino all’antico Quartiere Ebraico, in gran parte distrutto per far spazio al Ponte Nuovo.

Fate attenzione a dove mettete i piedi quando camminate per Bratislava! Le strade della città sono disseminate da statue in bronzo, come quella del celebre “Cumil il guardone” che spunta dal tombino, oppure di un soldato di Napoleone, del “Paparazzo” o dello “Schernitore”, di “Andersen” solo per dire le più note. Ogni tanto ne spunta una diversa, perché queste statue sono ormai un passatempo divertente per i turisti, anche se nacquero come “abbellimento” della città dopo la caduta del Comunismo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Bratislava: Cosa mangiare


Carne, gnocchi e formaggio, accompagnati da fiumi di birra. Sono questi gli ingredienti della cucina a Bratislava. Piatti per niente leggeri ma molto saporiti, come gli halusky) (gnocchi) o i ravioli ripieni con formaggio di pecora. Non può non mancare il Gulash (carne, paprica, carote, patate), piatto tipico di molte regioni dell’Europa Orientale, così come le zuppe. Piatti che preparano in tutti i ristoranti del centro storico.

night_shot_of_port_and_novy_most_in_bratislava.jpg

Credits | Wikipedia

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 25 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO