La Festa dei Salinari a Pirano, Slovenia

Pirano è un piccolo comune della Slovenia sud occidentale, noto in tutto il mondo per le sue saline, miniere di sale, bene preziosissimo per gli abitanti e per la Slovenia intera. I piranesi amano ripetere che Pirano sia stata costruita sul sale e la fama che rendeva noto in tutto il Mediterraneo questo borgo marinaro era legata proprio al suo “oro bianco”.

Oggi l’economia di Pirano non si basa più sulle saline, ma la tradizione che si ripete da oltre 7 secoli viene portata avanti ancora oggi con una festa, la Festa dei Salinari, per omaggiare quello che un tempo era l’inizio della stagione del sale. La data coincideva con i giorni dedicati alle celebrazioni di San Giorgio, patrono di Pirano (23 aprile), e anche nel 2017 la date rimarranno le stesse: 21, 22 e 23 aprile.

Il programma del festival è vario: c’è un mercato dove acquistare tanti prodotti fatti con il sale, dal cioccolato alla cosmesi, stand con specialità locali artigianali e altre produzioni della zona, come i cappelli dei salinai, creati da maestri impagliatori della zona.

Imperdibile è la parata, con gli abiti tradizionali da lavoro e gli arnesi di una volta, e poi una mostra, e un laboratorio dedicato alla salatura del pesce come metodo di conservazione. E ancora musica, danze, attività per tutta la famiglia.

Domenica 23 aprile, dopo la processione di San Giorgio, uno dei momenti più belli sarà la partenza simbolica della famiglia dei salinai per le saline di Sicciole. Il trasferimento dei piranesi nelle saline di Sicciole durava, appunto, tutta la stagione del sale e per questo la festa era uno dei momenti più importanti dell’anno.  A Sicciole, le case dei salinai fanno parte del museo a cielo aperto che mantiene in vita la particolarità di un’area, diventata anche un’importante oasi faunistica, casa di numerose specie di volatili.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO