Guida alle Capitali europee: Berlino

Su Berlino e di Berlino abbiamo scritto tantissimo in passato. Perché è una delle vere capitali europee, non solo politiche, ma anche del divertimento, dei giovani, dei viaggi e dei tanti italiani che hanno deciso di trasferisi lì, per lavoro o piacere, e di trascorrerci più di una settimana, optando per tutta la vita o giù di lì.

Capitale della Germania e anche Bundesland – ovvero città stato – Berlino è la città tra le più importanti d’Europa e dopo Londra è il secondo comune più popoloso. Con circa 4 milioni di abitanti. Il centro di Berlino sorge sulle rive del fiume Spree, gelato in inverno ma che d’estate diventano frequentatissime dagli abitanti e dai turisti che vengono a fare gite sui battelli o a prendere il sole nei tanti parchi della città.

I bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale hanno cancellato quasi tutti gli edifici storici della città, ma sono soprattutto i “resti” delle Guerra Fredda, come il Muro di Berlino, i luoghi più gettonati.

Berlino: Come Arrivare


Raggiungere Berlino è molto facile, con qualsiasi mezzo. Generalmente si sceglie l'aereo: Berlino ha due aeroporti Tegel e Schoenefeld, che a breve verranno sostituiti da un unico aeroporto che renderà la città uno scalo europeo sempre più importante, su cui volano le principali compagnie low cost, comRyanair, Easyjet e Vueling, ma anche altre compagnie come  AirBerlin, Germanwings e Alitalia.

Se scegliete per il treno, Berlino è dotata di una stazioni ferroviarie collegate con treni ICE, Eurocity e InterCity. Da Milano vi è un collegamento giornaliero verso la città tedesca, ma Berlino è anche tappa dell’Inter-rail.

Se invece decidete l’on the road, oltre all’automobile, a Berlino ci si arriva anche con linee di autobus, come Berlin Linien Bus, Eurolines, Flixbus o Postbus. Una volta arrivati in città, muoversi a piedi è molto semplice, ma se volete utilizzare i trasporti pubblici, la metro collega il centro con la periferia in pochi minuti. Se poi volete fare i turisti, noleggiate una Trabant, la macchina d'epoca della DDR oggi oggetto di culto.

Berlino: Cosa Vedere


Berlino ha tanto da offrire e da visitare. I bombardamenti, lo abbiamo già detto, hanno raso al suolo la città e del periodo della Guerra Fredda restano i pezzi di Muro, i musei - come quello della DDR o della Stasi - i memoriali, come quello dedicato all'Olocausto.

Per non perdere tempo , potete decidere di visitare la città per quartieri. I principali sono:


  • Mitte: è il cuore di Berlino. Qui si radunano i principali monumenti turistici della città, dalla Porta d Brandeburgo all’Isola dei Musei, dalla storica Alexanderplatz, piazza principale di Berlino, alla torre della televisione. E poi centri commerciali, ristoranti, musei, insomma, se avete a disposizione un paio di giorni, un giro al Mitte vi renderà quasi soddisfatti.

  • Friedrichshain: vicino al Mitte, che è il centro della città, è la zona più alla moda di Berlino, con locali, studi di design e caffetterie. Qui troverete la East Side Gallery, la parte del muro di Berlino che oggi è una galleria d’arte all’aperto, le Frankfurter Tor, Boxhagener Platz e l’Oberbaumbrücke, il ponte di mattoncini rossi.

  • Prenzlauer Berg: negli anni Sessanta era il quartiere degli artisti indipendenti, oggi è più per famiglie e per turisti, che amano la vita notturna e i locali di questa zona. A differenza di altre zone di Berlino, conserva gran parte della sua architettura prebellica ed per questo amata dai turisti. Qui troverete molte delle più note chiese di Berlino e la più grande sinagoga della Germania. A pochi chilometri da qui c’è Mauerpark (parco del muro), la zona di confine fra la parte Est e la parte Ovest di Berlino. Oggi è un parco pubblico, con il mercato delle pulci più noto di Berlino.

  • Tiergarten: il quartiere prende il nome dal grande parco, dove i berlinesi amano fare footing e attività sportive nel week end.

  • Kreuzberg: antico quartiere operaio, oggi è la zona più multiculturale di Berlino, anche se sono in prevalenza turchi. Ed infatti qui troverete la famosa “Casa del Turco”. Ma è anche la zona amata dai giovani, con locali, centri sociali, gallerie d’arte e il Viktoriapark, parco dominato dalla piccola collina del Kreuzberg, sulla quale si trovano il monumento e la croce che danno il nome al quartiere. Da qui la vista della città è imperdibile.

  • Charlottenburg : il quartiere elegante di Berlino, si trova a ovest del parco Tiergarten ed è noto per lo Schloss Charlottenburg, maestosa residenza estiva dei re di Prussia. Qui c’è Kurfurstendamm, la via storica del quartiere, ricca di negozi, ristoranti e gallerie d’arte.


Berlino: Cosa Mangiare


Berlino è un po' come le grandi metropoli, puoi trovare di tutto, dal cinese all'italiano, dal turco al messicano. Ma chi vuole mangiare la tipica cucina berlinese si prepari ad affrontare stinchi di maiale e boccali di birra. I piatti tipici della cucina berlinese hanno infatti la carne - di manzo ma principalmente di maiale - sotto varie forme: le boulette, polpette di carne,le salsicce di fegato, lo stinco di maiale con crauti, le polpette di carne Königsberg, le patate. Simbolo della cucina berlinese è però il currywurst, wurstel di suino servito con un mix di ketchup e curry.

BERLIN, GERMANY - OCTOBER 03: Visitors line up to buy currywurst and french fries on German Unity Day (Tag der Deutschen Einheit) near the Brandenburg Gate on October 3, 2014 in Berlin, Germany. Germany is celebrating the 24th anniversary of the day when former West Germany and East Germany reunited into modern Germany in 1990 following the end of the Cold War. This year Germany will also celebrate the 25th anniversary of the fall of the Berlin Wall that heralded the collapse of communist authority in East Germany. (Photo by Sean Gallup/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO