Itinerari Asia: il tour del Vietnam

In this picture taken on June 27, 2015 a farmer works in a rice paddy in Hoi An, Vietnam's central Quang Nam Province. The old town area of Hoi An, a well-preserved example of a traditional Asian trading port, is recognized as a UNESCO World Heritage Site and is a popular travel destination for local and international tourists. AFP PHOTO / DALE DE LA REY (Photo credit should read DALE de la REY/AFP/Getty Images)

Il fascino dell’Asia è ormai di moda. Se un tempo le mete preferite per viaggi lunghi erano Stati Uniti, Messico, oggi sempre più viaggiatori decidono di cambiare rotta verso scenari più esotici, come il Vietnam.

Stato del Sud-Est asiatico, confinante con la Tailandia, il Vietnam è una meta adatta per chi è alla ricerca di un viaggio in cui i ritmi si rallentano notevolmente. Vi sembrerà di fare un salto nel passato, visitando i tantissimi  villaggi e gli altrettanti monasteri e templi buddisti; qui inoltre proverete una delle cucine migliori e più salutari al mondo. Un Paese che, nonostante si sia notevolmente ripreso, ancora porta su di sè i segni della travagliata guerra contro l'America, di cui troverete testimonianze praticamente ovunque.

Solitamente se si decide di viaggiare dal nord al sud del Vietnam e non avete molto tempo a disposizione, è preferibile organizzarsi con un tour operator – ve ne sono tantissimi – in modo da ottimizzare i tempi e godersi tutto il godibile. Prima tappa è – di solito – Hanoi, la capitale del Vietnam, ricca di storia, arte e cultura: tra le mete imperdibili c’è la Pagoda ad un solo Pilastro, costruita nel 1049 a rappresentazione della purezza del fior di loto e  il Mausoleo di Ho Chi Minh, ma anche il Tempio della Letteratura, una delle più antiche università del Vietnam. Essendo la capitale, Hanoi è anche la città più frenetica, ricca di locali in cui mangiare i piatti tradizionali e fare tardi.

Abbandonata Hanoi, dirigetevi verso la città di Huè, dove si trova la Città Imperiale, con i resti di quella che un tempo era la Città Proibita. Qui si trova il mausoleo di Khai Dinh, tra i più importanti imperatori vietnamiti e tanti meravigliosi monasteri buddisti, religione più praticata in Vietnam.

Dopo Hanoi e Hué, solitamente ci si reca ad Hoi An, passando per l’Ocean Clouds Mountain Pass, che vi farà vedere panorami meravigliosi. Ad Hoi An è detta la Città delle Lanterne per via delle lanterne che un tempo illuminavano e ancora oggi illuminano - la città, oggi è una città dinamica dove trascorrere piacevolmente la vostra vacanza e acquistare souvenir.

Prima di ripartire, non si può non visitare Ho chi Minh City, l’antica Saigon: una città in cui si custodisce la storia del Vietnam, nei suoi musei e nel Palazzo della Riunificazione e nella piazza centrale, dove si trova il monumento a Ho Chi Minh.

TOPSHOT - This picture taken on January 24, 2016 shows a worker repainting a large statue of the late president Ho Chi Minh, founder of today's communist Vietnam, at a public park in the southern city of Can Tho. Vietnam began a crucial political transition on January 21 as the five-yearly Communist Party congress convened to pick new leaders amid a bitter factional fight, the outcome of which could set the pace of key economic reforms. AFP PHOTO / AFP / STR (Photo credit should read STR/AFP/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO