Cosa fare in Portogallo: il tour della costa in bicicletta

Avete polpacci ben allentati e tanto fiato? Vi piace viaggiare in maniera ecosostenibile e salutare alla scoperta del mondo? Crediate che il concetto di “On the road” non valga solo per chi viaggia in auto o in moto? Allora sfidate questi stereotipi e saltate in sella alla vostra 2 ruote alla scoperta del Portogallo.

Il tour è possibile grazie ad un lungo tragitto denominato Ecovia do Litoral: il percorso, lungo circa 220 chilometri attraversa l’Algarve e collega Vila Real de Santo António al Cabo di São Vicente.

E’ un percorso molto apprezzato dai cicloturisti – rientra nel progetto Eurovelo 1 – e collega il Portogallo con la punta settentrionale, ovvero Capo Nord. Chi è allenato percorrerà il tratto in un paio di giorni, ma per non affaticarsi è necessaria una settimana, con soste alla scoperta delle città e dei paesi che costeggiano la pista.

Si parte da Vila Real de Santo António e si pedala fino alla città di Olhão, per poi ridiscendere verso Albufeira e Portimão. Durante il percorso, una sosta a Tavira permetterà di ammirare i paesini del posto, come  come Monte Gordo, Cacela Velha e Cabanas e assaggiare i piatti tipici.

Nel tour merita una sosta anche ad Olhão, città moresca , immersa nel verde e famosa per il mercato dei pescatori. Proseguendo verso Faro, altra località di pescatori con un caratteristico centro storico, si pedala verso Albufeira, meta turistica per le sue spiagge, Portimão, così come sono famose le spiagge immense di  Praia da Rocha e Praia da Luz.

L’ultima parte dell’Ecovia do Litoral arriva a Cabo de São Vicente, non prima di attraversare la località di Sagres, punta meridionale del Portogallo. Se il tempo permette, rigeneratevi con un bel tuffo nell’Oceano!

Credits | Instagram

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 132 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO