Muoversi in città, le app migliori da utilizzare

In questi giorni la protesta dei tassisti nelle principali città d’Italia – da Roma a Milano, da Torino a Napoli – ha fatto conoscere a molti una realtà che prima ignoravano. Quella di Uber, servizio di trasporto automobilistico privato che si prenota attraverso un’app e che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti in maniera facile, veloce e soprattutto economica.

Uber non è però l’unico servizio tecnologico per spostarsi in una grande, ma soprattutto in una piccola città: queste applicazioni infatti sono un successo anche in quelle che non sono metropoli ma semplici città in cui ad esempio il trasporto dei taxi non è contemplato e sarebbe molto costoso. Applicazioni e servizi che in questi giorni in cui i tassisti incrociano le braccia – siamo oramai al quinto giorno consecutivo in città come Milano e Roma – diventano una manna dal cielo per tutti quei cittadini abituati a spostarsi in taxi e repellenti al servizio pubblico.

Non solo Uber, quindi, ma per spostarsi in città ci sono anche Enjoy, Car2Go, Moovit, GoEuro e  Share'nGo, tutti utilizzabili tramite smartphone, molti gratuiti e disponibili per i dispositivi iOS e Android e soprattutto utilizzabili in tutto il mondo.

Per chi invece non vuole rinunciare al servizio pubblico e vuole essere sempre aggiornato su orari ed eventuali scioperi, ci sono - a Milano e Roma -  le applicazioni Atm Milano e Viaggia con Atac. Le app consentono di organizzare il percorso migliore con i mezzi pubblici, pagare la sosta e ricaricare le card.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO