Cosa fare a Tokyo: il Festival delle camelie e dei pruni, aspettando la Sakura

Secondo il servizio metereologico giapponese non manca molto alla Sakura, la fioritura dei ciliegi che in Giappone è un vero e proprio culto, chiamato hanami. In attesa di veder sbocciare questi meravigliosi fiori su ogni albero del Sol Levante, potete deliziare occhi ed olfatto seguendo altri e due eventi floreali molto di voga a Tokyo: il Festival delle Camelie e la fioritura dei Pruni.

Nel quartiere di Bunkyo, fino all’8 marzo sarà in scena la 59° edizione dello Ume Festival, il festival dei pruni, presso il santuario shintoista Yushimatenjin. Il santuario è famoso per la fioritura dei pruni sin dal periodo Edo e il festival raccoglie ogni anno circa 400 mila visitatori in un solo mese. Oltre alla possibilità di ammirare i boccioli bianchi dei 300 alberi di pruno nel giardino del tempio e assistere alla cerimonia del tè, ci sarà anche l’occasione di ammirare il trasporto dell’altare sacro in processione.

Ad Oshima, la più grande delle isole Izu, un piccolo arcipelago di isolette sotto la giurisdizione di Tokyo e a sole due ore di aliscafo dalla capitale, fervono i preparativi per il prossimo Tsubaki Festival, il festival della camelia, fiore simbolo dell’arcipelago. Per tutta la durata dei mesi di febbraio e di marzo, tanti appuntamenti ed eventi ruoteranno attorno al tema di questo splendido fiore, come la mostra dei prodotti ricavati dalla camelia, ottimi in cucina e nella cosmesi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO