In Bangladesh il Festival di Bishwa Ijtema

L'8 gennaio è stata per i musulmani una data molto importante, che ha visto oltre 5 milioni di persone radunarsi nei pressi del fiume Turag, nella città di Tongi, in Bangladesh, per celebrare il Bishwa Ijtema ("raduno mondiale").

Si tratta del secondo più grande appuntamento per i fedeli di religione islamica dopo l'hajj, nonché uno dei più grandi raduni religiosi di tutto il mondo, durante il quale i pellegrini recitano preghiere quotidiane e ripetono i versi del Corano; la cerimonia culmina con l'Akheri Munaja, la grande preghiera con cui, alzando le braccia al cielo, si chiede ad Allah di intercedere per la pace del mondo.

Il festival attira i musulmani da oltre 150 paesi, rendendolo per questo motivo il secondo più grande raduno di religione musulmana nel mondo. Il primo grande raduno si tenne nel 1927.
Pur essendo un festival  tranquillo e di natura non politica ma solo religiosa, il livello di sicurezza è stato rafforzato, con polizia, telecamere a circuito chiuso,  torri di avvistamento, e agenti in borghese.

Per far fronte al sovraffollamento, inoltre, quest'anno Ijtema si è svolto in quattro fasi: i fedeli del Bangladesh, provenienti dai 33 distretti, hanno partecipato nelle prime due fasi di quest'anno (8-10 e 11-14 gennaio);  i restanti 32 distretti saranno presenti l'anno successivo. Gli stranieri sono stati ammessi a partecipare a una qualsiasi delle fasi.

 

 

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO