A Tivoli una mostra per Palmira

"Etiam periere ruinae: Tivoli denuncia le devastazioni a Palmira". E' il titolo della mostra d'arte che Tivoli ha voluto dedicare, nelle Scuderie Estensi di piazza Garibaldi, alla tragedia di una città gemella nei fatti: dai siti Unesco di Tivoli fino alle bellezze architettoniche di Palmira, con un vincolo d'eccezione legato agli ultimi giorni di esilio dorato dell'ultima regina di Palmira, Zenobia, proprio a Tivoli dopo la conquista romana da parte di Aureliano.

Dedicata a Khaled Assad, il sovrintendente di Palmira immolatosi per l'arte immensa di questa città unica al mondo fino al sacrificio finale con la sua decapitazione, l'esposizione ricorda a tutti come da Tivoli, sempre attenta al recupero e alla valorizzazione delle sue radici e del suo patrimonio culturale, non si può restare sordi alle grida di dolore che provengono dalla città sorella.

La mostra vede coinvolti 8 autori, sia volti storici nell'ambito artistico nazionale, sia interessanti novità. Con una grandissima valenza etica nel voler commemorare la città di Palmira, nel 2015 parzialmente distrutta dallo stato islamico.
L'esposizione si protrarrà fino al 26 dicembre dalle 17 alle 19:30.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO