Santa Lucia, dove si festeggia

Si dice “Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia”. In realtà è solo un detto che è rimasto tale, ma scientificamente non è vero. E' però intenso, specie per i bambini di molte parti d’Italia e del mondo che aspettano il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, per ricevere doni, senza aspettare la vigilia di Natale come gli altri.

Santa Lucia è una santa festeggiata in molte parti; è considerata la protettrice della vista e degli occhi. La festività arriva dalla Sicilia, ma si è molto diffusa al Nord e in Nord Europa, come in Svezia. A Vicenza, ad esempio, c’è la fiera di Santa Lucia e ancora oggi si mette una scarpetta fuori dalla finestra, insieme a un pezzo di pane per la Santa e a un po' di latte per il suo asinello. Altrove, come Parma, Milano, Mantova, Bergamo e Brescia, il giorno di Santa Lucia i bambini ricevono i doni del Natale.

A Palermo la festa è molto sentita; qui il 13 dicembre si mangia solo riso - e quindi le arancine -  o la "cuccia", una ricetta salata o dolce a base di grano cotto.

Non solo Italia. A Stoccolma la festività di Santa Lucia è molto sentita: i bambini, vestiti di bianco, portano i dolci per la colazione ai loro genitori e si svolgono numerose attività con canti e sfilate. Per chi si trovasse a Roma o a Milano, da molti anni si festeggia in gemellaggio con Stoccolma, con cori e cortei. I bambini, tutti vestiti di bianco e con in mano una candela, sfilano guidati da una ragazza che impersona Santa Lucia con una corona di candele sulla testa.Per gli svedesi il 13 dicembre corrisponde con il solstizio d'inverno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 32 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO