La Turchia cambia fuso orario

ISTANBUL, TURKEY - FEBRUARY 16: An aeroplane flies over the Fatih Mosque on February 16, 2016 in Istanbul, Turkey. Istanbul is famous for its skyline dotted with historic mosques, it is home to more than 3000 mosques, the most of any city in Turkey and includes the famous Blue Mosque and Suleymaniye Mosque. (Photo by Chris McGrath/Getty Images)

Una scelta politica? Sicuramente. Ma dal punto di vista turistico è bene saperlo, senza addentrarsi troppo nei particolari e negli scenari geopolitici della Turchia: il prossimo 30 ottobre, data prevista per il ritorno all’ora solare, Ankara non cambierà orario.

Cosa vuol dire? Che a differenza dello scorso anno, quando aveva lo stesso fuso orario (+ 2) di Grecia, Romania, Bulgaria ma anche di Libano e Siria, dal 2016 la Turchia  si posiziona sul fuso + 3 rispetto al meridiano di Greenwich, come la Russia, l’Iraq e l’Arabia saudita.

La motivazione per il cambio di fuso, spiega La Stampa  è quella di “rendere permanenti i risparmi di energia elettrica derivanti dall’adozione dell’ora legale, che sposta a più tardi il tramonto e l’accensione delle luci”.

ISTANBUL, TURKEY - JUNE 03: A protestor waves the Turkish flag from a roof top at Taksim square on June 3, 2013 in Istanbul, Turkey. The protests began initially over the fate of Taksim Gezi Park, one of the last significant green spaces in the center of the city. The heavy-handed viewed response of the police, Prime Minister Recep Tayyip Erdogan and his government's increasingly authoritarian agenda has broadened the rage of the clashes. (Photo by Uriel Sinai/Getty Images)Ê

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO