Cosa vedere in India: il Taj Mahal

E’ una delle Sette Meraviglie del Mondo. Il Taj Mahal, maestoso mausoleo che sorge in India – precisamente in India settentrionale - sulle rive del fiume Yamuna, ad Agra. Il palazzo, il cui nome tradotto significa “Palazzo della Corona”, è considerato uno degli edifici più belli del mondo ed è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Costruito nel 1631, sul palazzo girano numerose storie e leggende: l’edificio venne fatto costruire dal quinto imperatore Mughal , Shah Jahan, in memoria della sua seconda moglie, Mumtaz Mahal, morta mentre accompagnava il marito in una campagna bellica. La donna, prima di morire, aveva chiesto all’imperatore di farle quattro promesse nel caso in cui fosse morta prima di lui; tra queste c’era la costruzione del Taj. Ci vollero 22 anni per finire i lavori e la leggenda narra che a tutti i lavoratori impegnati nella titanica impresa furono amputate le mani al termine della costruzione, per evitare che niente potesse superare la perfezione dell’opera.

La bellezza del Taj, oltre che nella sua forma e nella maestosità dell’interno, sta nei giochi di luce che si creano a seconda dell'orario:  rosato al mattino, bianco latteo alla sera e d’oro al chiaro di luna.

Raggiungere il Taj Mahal è semplice: Agra ha un aeroporto ben collegato con le altre città, altrimenti per un viaggio più esotico vi consigliamo di prendere un treno – c’è una buona rete che collega Agra – o degli autobus.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 75 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO