Matt Harding è tornato; on line il video edizione 2012


Matt Harding è tornato! Il mitico Matt, diventato famoso per i suoi video girati intorno al mondo, coinvolgendo tutti, grandi e piccini, passanti e professionisti, onnivori e vegetariani, milanisti ed interisti, è tornato con il video edizione 2012, che sta già scalando le posizioni dei video più visti su youtube. Tanto famoso da essersi guadagnato una voce su Wikipedia, tradotta in 16 diverse lingue.

Matt era conosciuto dai suoi amici per avere un modo particolare di ballare, e durante un filmato in Vietnam, i compagni di viaggio suggerirono di aggiungere la danza. I video furono caricati sulla sua pagina personale per divertire la famiglia e gli amici. Più tardi, Harding mise insieme 15 scene di questa danza, sempre con lui al centro della ripresa, e con sottofondo la musica Sweet Lullaby, dei Deep Forest. La canzone originale comprende dei frammenti di una lingua delle Isole Salomone, che venne registrata nel 1971 da un etnomusicologo francese alle isole Salomone vicino alla Papua Nuova Guinea. Il video venne passato da e-mail a e-mail, e alla fine divenne "virale", con i server che caricavano 20.000 video al giorno dal momento in cui venne scoperto, in tutti i paesi, prima che divenissero popolari i siti di condivisione dei video. Wikipedia.

Tantissime le città blobbate in questo viaggio, che non ho neppure provato a contarle; dico solo che ci sono anche Roma e Milano, affollatissime!

Ma perché piace così tanto Matt? Certo per una dose di simpatia personale, per quel buffo ballo che è il suo marchio di fabbrica; ma basta questo a farne un fenomeno internazionale? Io ci ho pensato su, e a me piace da morire, mi emoziona tantissimo, perché esprime la gioia, quella semplice ma profonda, che viene dal stare in compagna e dal ballare. Una gioia che mi accomuna a tanta altra gente, sparsa intorno al mondo, distante anni luce da me, dalla mia storia e cultura, ma vicina, negli aspetti fondamentali, quelli legati alla vita, ed alla gioia di vivere.

Matt su FB.

  • shares
  • Mail