A Singapore primo taxi senza conducente

Il primo taxi senza conducente per le strade di Singapore. Dal 2020 in servizio in 10 città.


Non parlate al conducente, perchè non c'è. A Singapore è stata messa una pietra miliare per la guida automatica. Nella città-Stato del Sud-est asiatico è entrato in servizio sperimentale il primo taxi senza conducente.

La start-up nuTonomy, nata nel 2013 presso il Massachusetts Institute of Technology, ha invitato un gruppo selezionato di persone a scaricare la propria applicazione e a viaggiare gratuitamente nel suo robo-taxi sulle strade di un quartiere d'affari nel distretto occidentale di Singapore.

"Lo scopo è di rendere realmente operativo questo servizio, il test ci serve per avere un feedback in vista del lancio completo, pianificato per il 2018" ha commentato Doug Parker, uno dei responsabili di nuTonomy.

Dal 2020 il servizio dovrebbe essere esteso a 10 città nel mondo.
Per il momento a supervisionare il lavoro del sistema automatico di bordo della Mitsubishi i-MiEV, c'è un ingegnere pronto se necessario, a prendere il controllo dell'auto. Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio.

taxi-singapore.jpg
Foto Stephen Michael Barnett.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO