Allarme terrorismo, cambiano le mete estive

C’erano una volta Tunisia, Turchia, Marocco, Egitto, Mar Rosso. Erano queste, fino a qualche anno fa, le mete estive preferite dagli italiani. Economiche e affascinanti allo stesso tempo. Poi l’allarme terrorismo ha spaventato i viaggiatori, senza però arrestare la loro voglia di vacanza. E così, invece di restare a casa come molti pensano, i turisti hanno semplicemente cambiato meta. Islanda, Giappone, Colombia, Mongolia. Oppure mete più vicine a casa, preferibilmente posti di mare oppure paesini di montagna, purchè ci sia relax.

Certo, stiamo parlando di mete dal budget un po’ più elevato rispetto alla vacanza media, ma c’è chi non bada a spese; lo dimostra il boom di prenotazioni verso queste destinazioni. Si decide di spendere un po’di più, ma il fattore “sicurezza”, almeno psicologico, rende il turista più rilassato.

Tra le mete preferite c’è l’Islanda, complici anche gli Europei 2016; segue l’Europa settentrionale – Danimarca in testa -  ma non si disdegnano zone più calde, come Colombia (+ 17% dei turisti nel 2015), Perù, Cina, Mongolia e Cuba. Molto bene anche il Brasile, con Rio de Janeiro in particolare, in occasione delle Olimpiadi di Rio 2016.

Vota l'articolo:
4.14 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO