Sigarette in spiaggia, riparte la campagna contro chi sporca

Giulio Berruti con Marevivo per il no ai mozziconi in spiaggia. Torna la campagna "Ma il mare non vale una cicca?"


Torna la campagna "Ma il mare non vale una cicca?", promossa da Marevivo per proteggere il mare dall'abbandono dei mozziconi di sigaretta, giunta all'ottava edizione.

Il 30 luglio centinaia di volontari saranno impegnati nella pulizia di circa 50 spiagge libere, lungo gli ottomila km di coste e grazie al supporto di JTI (Japan Tobacco International) saranno distribuiti 650 posacenere da esterno in 350 stabilimenti balneari e centri visita delle Aree Marine Protette, insieme a poster informativi sui tempi di smaltimento di diverse tipologie di rifiuti, tra cui i mozziconi.

L'iniziativa, nata nel 2009, è la prima campagna di informazione e sensibilizzazione dall'entrata in vigore, lo scorso febbraio, del Collegato ambientale, che tra le novità, ha introdotto sanzioni fino a 300 euro per l'abbandono di mozziconi.

La campagna è patrocinata dal ministero dell'Ambiente. Testimonial di quest'anno, l'attore di "Squadra Antimafia", Giulio Berruti: "Pensate che un mozzicone che viene gettato impiega da uno a 5 anni per essere smaltito. Sono molto contento di partecipare a questa campagna perché amo molto il mare, ci sono cresciuto e sono convinto che sia un patrimonio da difendere per noi e le future generazioni".
sigarette-in-spiaggia.jpg
Foto Giuseppe Masili.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 27 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO