Trenitalia, le novità per i biglietti dei treni regionali

Utilizzabile solo nel giorno in cui si acquista e valido per quattro ore: le novità dei biglietti regionali

A passenger waits for trains, 21 November 2007 in Rome Termini railway station as a general transport strike hit across Italy to protest at cuts in transport sector spending under the government's 2008 budget. AFP PHOTO / VINCENZO PINTO (Photo credit should read VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Molti hanno appreso la notizia direttamente all’interno di un treno regionale, magari mentre erano in piedi in un vagone accalcati insieme ad altri viaggiatori, oppure seduti in attesa che il treno ripartisse recuperando i troppi minuti di ritardo. Sta di fatto che la notizia che dal 1° agosto 2016 i biglietti dei regionali o sovraregionali Trenitalia dovranno riportare la data del giorno in cui si intende viaggiare, utilizzandolo esclusivamente entro e non oltre 23:59 del giorno riportato sul biglietto, ha lasciato i passeggeri un tantino interdetti.

Cosa cambia? Che fino ad oggi i biglietti comprati nelle edicole, nelle biglietterie, nelle macchinette self service e nelle agenzie di viaggio avevano validità di due mesi; dal mese prossimo invece la data riportata dovrà essere quella del giorno in cui si viaggia, altrimenti il biglietto non sarà valido (rischiando quindi una sanzione).

Il motivo della novità, fa sapere Trenitalia, è per contrastare l’evasione: se prima infatti bastava avere un biglietto in tasca da convalidare anche all’ultimo minuto, adesso farà fede la data sul biglietto, che andrà comunque vidimato prima di salire a bordo del treno. L’azienda di trasporti fa sapere però che la novità in corso non interesserà  i biglietti regionali acquistati sul loro sito web o da App.

Non solo: cambia anche la durata della convalida. Dal momento della validazione, il biglietto sarà valido per le quattro ore successive, se però si è ancora in viaggio a bordo del treno, si potrà comunque raggiungere la propria destinazione finale, senza fermate intermedie.

People walk in the platform of Rome's Termini train station, 28 September 2003. Italy was plunged into darkness early Sunday after a mammoth power outage, which caused havoc on public transport nationwide, with only the island of Sardinia unaffected. The rail network was thrown into chaos, leaving up to 30,000 passengers blocked in around a hundred trains, while hospitals switched to emergency generators. AFP PHOTO/Vincenzo PINTO (Photo credit should read VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

La data del viaggio potrà essere cambiata una sola volta entro le ore 23:59 del giorno precedente la data indicata sul biglietto e gratuitamente presso le biglietterie Trenitalia e le macchinette Self Service Trenitalia, oppure nei punti vendita SiSALPAY, LisPaga di Lottomatica e SIR Tabaccai, pagando una maggiorazione di 50 centesimi per biglietto o ancora nelle agenzie di viaggio, pagando una maggiorazione a discrezione dell'agenzia e solo nel caso in cui il biglietto sia stato ivi acquistato. Verrà rilasciato un promemoria con la nuova data del viaggio, che dovrà sempre essere esibito insieme al titolo originale.

La notizia non è stata presa con piacere dai pendolari e dai viaggiatori sui regionali, preoccupati anche dal fatto che le biglietterie alle stazioni sono sempre più rare – specie in quelle piccole – non sempre aperte e che il più delle volte le macchinette sono rotte, motivo per il quale fanno scorta di biglietti per non trovarsi sprovvisti all’ultimo minuto.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 107 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO