BookingAble, il portale per i turisti con disabilità

BookingAble nasce per dare ai viaggiatori con disabilità la possibilità di creare il proprio pacchetto turistico in autonomia

LONDON, ENGLAND - AUGUST 31: Technician Hughes Myner repairs a wheelchair belonging to a Palestinian athlete at the London 2012 Paralympic Games at the Paralympic Village on August 31, 2012 in London, England. Ottobock prosthetic, orthotic and wheelchair technicians are expecting to carry out as many as 2,000 repairs for athletes from 147 countries during the 2012 London Paralympics. (Photo by Peter Macdiarmid/Getty Images)

I viaggiatori con disabilità necessitano di strutture ricettive o comunque di servizi in più che non sempre sono presenti. E ricercarli nel mare magnum dei siti di booking online a volte diventa davvero sconfortante.
E’ per venire incontro a queste difficoltà che nasce BookingAble.com, il primo portale italiano di prenotazione dedicato ai turisti con disabilità.

Il progetto - finanziato dalla Fondazione CRT e realizzato da IsITT (Istituto italiano per il Turismo per Tutti), in collaborazione con il Settore Turismo per Tutti della Consulta per le Persone in Difficoltà onlus  CPD e il Tour Operator Stile Divino Italy – nasce con lo scopo di dare ai viaggiatori con disabilità la possibilità di creare il proprio pacchetto turistico in autonomia, prenotando direttamente online camere, soggiorni e servizi turistici con garanzie di buona fruibilità.

Come funziona. Il portale presenta le informazioni utili sul territorio e sulle strutture ricettive (selezionabili per destinazione, tipologia di disabilità e data), in modo da valutare se presentano servizi e spazi accessibili in base alle proprie necessità. Le schede di rilevazione dell’accessibilità sono studiate da tecnici del settore, mentre la qualità dell’accoglienza è verificata tramite mistery client con disabilità, selezionati tra i possibili utenti del servizio.

Non solo: per ogni destinazione sono presenti servizi turistici da abbinare alla prenotazione della struttura (come guide turistiche specializzate, trasferimenti, noleggio auto, ristoranti) e tour operator di riferimento per il territorio. Inoltre il portale fornisce formazione e assistenza alle stesse strutture ricettive e ai gestori dei servizi turistici per offrire un’accoglienza adeguata.

Un servizio per un turismo accessibile per gli oltre 50 milioni di viaggiatori con disabilità presenti in Europa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 49 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO