Cosa vedere a Roma, il Carcere Mamertino

Qui finivano i nemici di Roma e San Pietro: il Carcere Mamertino. Ora museo multimediale,spunta affresco Madonna della misericordia.


Riapre dopo un lungo periodo di scavi e lavori il Carcer Tullianum, monumento conosciuto come carcere Mamertino e dove - secondo la leggenda - sarebbe stato incarcerato San Pietro. Situato sulle pendici del Campidoglio, sotto la chiesa di San Giuseppe dei Falegnami con affaccio sul Foro romano, il luogo è il risultato di interventi diversificati nel tempo, una struttura monumentale complessa: sotto la chiesa il Carcer e ancora più sotto e più antico il Tullianum legato alla fonte d'acqua.

Il Carcer non è una prigione comune, ma la prigione dei "nemici dell'Urbs", personaggi talvolta illustri come il capo dei Galli Vercingetorige, dove in pratica venivano segregati i nemici della città, della Res Pubblica, pericolosi per la sopravvivenza dello Stato. Era un luogo molto particolare, legato alla sicurezza della città. I prigionieri che venivano gettati nel Carcer Tullianum di fatto sparivano dal contesto sociale.

Il sito è diventato anche un museo, grazie all'investimento dell'Opera romana pellegrinaggi, con un percorso multimediale che prevede l'uso del tablet con le ricostruzioni degli ambienti originari. Qui le informazioni per le visite.

800px-mamertine_prison.jpg
Foto Chris 73.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 151 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO