Cosa vedere a Gerusalemme, la Basilica della Natività di Gesù

Betlemme, appare un angelo nella Basilica della Natività di Gesù. Un mosaico del 1155 recuperato da un'equipe italiana di restauro.


Un angelo appare nella basilica della Natività di Betlemme. I lavori di restauro della chiesa costruita sul luogo che la tradizione cristiana identifica con quello della nascita di Gesù hanno portato alla scoperta dello splendido mosaico di un angelo, rimasto nascosto per decenni interi.

La basilica della Natività a Betlemme è costituita dalla combinazione di due chiese e una cripta, la grotta della Natività, il luogo preciso in cui è nato Gesù. Nel giugno 2012, la basilica della Natività è stata inserita nella lista del Patrimonio mondiale dell'umanità dell'Unesco, su richiesta dello Stato di Palestina. La basilica della Natività è una delle mete principali dei pellegrinaggi in Terrasanta, insieme a quella dell'Annunciazione di Nazaret e a quella del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

È il settimo angelo presente nella chiesa, i cui lavori di costruzione iniziarono verso il 330, su iniziativa dell'imperatore Costantino e della madre Elena e che venne distrutta da incendio per essere poi ricostruita nel VI secolo. Le mani degli angeli sono protese in direzione della grotta della nascita di Gesù.

La conclusione dei lavori è a rischio a causa della mancanza di fondi. Serve un ulteriore contributo di 7,5 milioni di euro, da aggiungere ai 10 già donati da governi e privati. Se il problema verrà risolto, i lavori dovrebbero terminare nel 2018.

800px-betlehem_church_of_the_nativity.jpg

Foto Jean & Nathalie.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 986 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO