Caos voli Vueling: il ministro spagnolo minaccia il ritiro della licenza di volo

E' passato un anno, ma arrivata l'Estate tornano i disservizi della compagnia low cost spagnola Vueling. Questa volta però il ministro minaccia conseguenze più serie.

Caos nei cieli Italiani sui voli della compagnia low cost spagnola Vuelig (ma come si vede nel video, anche è caos voli Vueling anche in Spagna) protagonista negli ultimi giorni di numerosi ritardi e cancellazioni, con gravi disagi per tanti che si erano messi in viaggio per le agognate vacanze estive 2016.

Sono in arrivo "sanzioni pecuniarie rilevanti e pesanti come previsto dal regolamento europeo, commisurate ai danni subiti dai passeggeri" per la low cost spagnola Vueling per i recenti disservizi all'aeroporto romano di Fiumicino. Ad annunciarlo è stato il presidente dell'Enac, Vito Riggio; nel mirino dell'ente di vigilanza, tra l'altro, la mancata informazione, la mancata riprotezione dei passeggeri e l'assenza di responsabili della Vueling, per gestire i disagi.

Queste sono le parole che furono dette lo scorso anno, nell'estate del 2015, quando si verificarono gli stessi disagi registrati in questi giorni. Insomma niente sembra essere cambiato dopo un anno. Vueling non riesce a gestire la situazione, ENAC convoca la compagnia, chiede chiarimenti sui disservizi, soprattutto a Roma e Palermo, e minaccia sanzioni pecuniarie.

Forse però questa volta c'è qualcosa in più: Ana Pastor, ministro dello Sviluppo del governo spagnolo, ha minacciato che in caso di inadempienza rispetto a quanto previsto dalla legge «le sanzioni previste potrebbero portare a conseguenze che vanno dalle sanzioni pecuniarie alla sospensione della licenza, anche definitiva".

airbus_a320-216_vueling_ec-kmi_8520684037.jpg
Foto Wikimedia Commons.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO