Il monte Pulag, sopra un mare di nuvole nelle Filippine

Il monte Pulag, 2.922 metri di altezza, per un'escursione che regale una vista spettacolare su un mare di nuvole.


Diciamo la verità: dal punto di vista turistico le Filippine nel nostro immaginario sono soprattutto il mare delle sue tante (7.107) e belle isole, come Boracay , Palawan o Bohol. Ma le Filippine, 92 milioni di persone che parlano spagnolo (ma sempre più spesso anche l'inglese), hanno molto di più da offrire, come ad esempio gli spettacolari terrazzamenti di Banaue, o l'ascesa sul monte Pulag.

Terzo monte per altezza dell'arcipelago filippino, dal 1987 parco naturale nazionale, il monte Pulag è diventato un'importante attrazione-tentazione per gli escursionisti di tutto il mondo, che possono scegliere tra 4 vie alternative per salire fino in cima (da 1 a 4 giorni, da 3 a 7 su un massimo di 9 per la scala di difficoltà), e godersi la spettacolare vista panoramica su tutto il lato settentrionale dell'isola di Luzon, o un mare di nuvole sotto i propri piedi. Tutto dipende dalle condizioni climatiche.

Un'escursione che richiede un minimo di programmazione, il permesso del parco da chiedere arrivati sul posto, ma nessuna particolare attrezzatura alpinistica, se non buone scarpe da trekking, e quanto occorre per passare la notte in uno dei due campi base. Magari anche solo per ammirare la via lattea al tramonto. Da ricordare poi che nella vicina Kabayan, sono conservate le misteriose mummie di Kabayan.

monte-pulag-filippine.jpg
Foto Joanne Caselyn Suarez.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO