A Cuba apre il primo albergo americano

Un albergo a stelle e strisce nel cuore de L’Avana. A Cuba lo storico incontro tra Obama e Castro – avvenuto lo scorso marzo – sta portando sì a qualche cambiamento, come il vedere una lussuosa catena di alberghi americani nella capitale dell’embargo.

Si tratta di una compagnia alberghiera di lusso (Strarwood Hotels & Resorts) che sta ristrutturando un hotel nella zona residenziale di Miramar, dove si trovano anche numerosi uffici di rappresentanza e ambasciate. Una notizia storica, anche perché è la prima dal 1959, da quando Cuba avviò la rivoluzione, interrompendo ogni tipo di rapporto con gli Stati Uniti.

Strutture ricettive che andranno a gestire l’afflusso di turisti che da circa un anno stanno facendo visita all’isola: boom di visite nel 2015, con 3,5 milioni di visitatori, mentre quest'anno sono già due milioni. L’intenzione è di costruire oltre 100 mila camere d’albergo nei prossimi 15 anni; la decisione è contenuta nel Piano nazionale per lo sviluppo sociale ed economico. Nel piano, oltre ad hotel e alberghi, sono compresi anche porti turistici e campi da golf.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 55 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO