Estate 2016, l'itinerario delle Capitali del Grande Baltico

Per l'estate 2016, un itinerario per visitare le capitali del Grande Baltico, con la luce della notte del nord: Lettonia, Lituania, Estonia e Finlandia.


L'estate è il periodo migliore per partire alla scoperta delle tre Repubbliche baltiche

, destinazioni giovani e moderne che rappresentano una meta emergente per quanto riguarda il turismo in Europa. Sarà perché essendo vicine e avendo un'estensione abbastanza limitata è possibile nello stesso viaggio visitarle tutte e tre. Sarà per le antiche tradizioni custodite gelosamente, la cultura secolare e la natura che domina piacevole e tranquilla. Lettonia, Estonia e Lituania sono piccoli gioielli verdissimi, con capitali che conservano centri storici antichi, ricchi di palazzi eleganti, torri medievali, decorazioni Jugendstil, attorno a cui turbinano edifici moderni e dove l’edilizia di t ipo sovietico ha lasciato pian piano spazio a grattacieli e torri di vetro, monumenti dell’era contemporanea. La vacanza diventa, infine, perfetta con la visita di Helsinki, tra le principali mete turistiche dell'Europa del Nord, città tutta da scoprire che riserva molte sorprese!

Lettonia. Chiamata la “Perla del Baltico”, Riga è la città principale, la più grande delle tre capitali baltiche e probabilmente la più appariscente, nota anche come la capitale dell'ambra. Da non perdere il suo quartiere Art Nouveau, dalla palese influenza tedesca, inscritta in ogni elemento della cultura lettone: più severo e verticale del nostro liberty - gli architetti locali parlano, infatti, di Jugendstil – prevede facciate con richiami esotici e mascheroni urlanti, ornamenti etnografici che si amalgamano con un senso gotico della memoria.

Estonia. L'Estonia è la più settentrionale delle tre Repubbliche e la sua capitale Tallinn è un’autentica gemma che si affaccia sul Mar Baltico. Più incline ad assecondare, nei gusti e nelle attitudini, la vicinissima Finlandia che ad indulgere in corrispondenze elettive con i “cugini” baltici, Tallinn è una città che comunque conserva una doppia anima: completamente rivolta al presente, anzi al futuro, con le sue innovazioni tecnologiche, ma del tutto integra nel conservare il passato in un continuo accostamento tra slancio alla modernità e impronta medievale.

Lituania. La Lituania è la Repubblica più meridionale, la più collegata al resto dell'Europa Continentale per tradizioni e storia. La capitale Vilnius, dal centro storico molto esteso, si sviluppa sulle sponde del fiume Neris ma deve il suo nome al ben più piccolo fiume Vilnia, che l’attraversa. Da non perdere nei dintorni di Vilnius il bellissimo castello di Trakai, che al suo interno ospita anche un interessante museo, spettacolare per la sua originale collocazione su un’isola collegata alla terraferma da uno stretto ponte in legno.

Helsinki. Capitale della Finlandia, Helsinki è una vibrante città di mare, con il suo stupendo arcipelago, tanti parchi e aree verdi. Un’atmosfera rilassata ma al contempo rinfrescante e attiva, grazie anche al gran numero di ristoranti e bar sofisticati. Città compatta da esplorare a piedi, offre al turista infinite opportunità, dal design alla cultura, dall’architettura al relax, dalla natura allo shopping. I grandi parchi, le foreste, i laghi e il mare, costellato da numerose isole, sono sempre a portata di mano.

Diversi le proposte per questo itinerario, come questo che propone un tour di 8 giorni che unisce storia, cultura e natura.

Foto di Alvesgaspar, Kfp, Sergey Galyonkin, Diliff, Hannu, Julie Anne Workman, Diego Delso, Wilson44691.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO