Ponte 2 Giugno a Palermo

Un paio d'ore d'aereo e si raggiunge una delle città più belle della Sicilia

Piazza pretoria a Palermo

Un fine settimana lungo non è sufficiente, ma può essere abbastanza per visitare una città bella come Palermo, in Sicilia. Con un aereo e un paio d'ore scarse si raggiunge la città, collegata con linee d'autobus che ti portano direttamente nel centro storico, da dove far partire il vostro giro.

Tante le cose da vedere, fare  - e mangiare - a Palermo: gli edifici storici sono un mix di epoche differenti, dagli arabi ai normanni, e ogni luogo, anche il più stretto vicolo, è ricco di storia. C'è il Palazzo dei Normanni, la Chiesa della Martorana, la splendida Cattedrale, la cappella Palatina, il cimitero sotterraneo e le catacombe dei Cappuccini. C'è la Kalsa, centro storico d'origine araba della città, i mercati popolari come alla Vuccirìa e a Borgo Vecchio, aperto anche di notte.

E ancora: la Fontana Pretoria, detta "della vergogna" per via della nudità delle statue, l'orto botanico, il mare di Mondello e le altre splendide spiagge e scogliere che si raggiungono in pochi minuti. E poi il cibo, dall'antipasto al dolce, come i cannoli, le arancine, pane e panelle e 'u pane ca' meusa, ovvero con la milza a pezzetti, da mangiare nella versione "schietta", cioè solo con il limone, oppure "maritata", ovvero con una bella spruzzata di ricotta salata per attutire il sapore importante.

dscf0362-2.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO