La Thailandia chiude l'isola di Ko Tachai: troppi turisti

L'isola di Ko Tacha, una delle più belle destinazioni del parco naturale delle isole Similan in Thailandia, viene chiusa ai turisti a tempo indeterminato.

Il litorale, le spiagge e le barriere coralline dell'isola di Koh Tachai nel Parco Nazionale di Similan saranno off-limits per tutti i visitatori per un periodo indeterminato, a partire dal prossimo 15 ottobre 2016, è quanto è stato stabilito e comunicato dalle autorità della Thailandia, cui l'arcipelago delle Similan (nelle fotografie) fanno parte.

La chiusura è stata presa per contrastare gli effetti negativi sulle risorse naturali e l'ambiente di Koh Tachai a seguito della sempre più intensa presenza di turisti su questi lidi. Il responsabile del parco spiega che in una spiaggia che poteva contenere al massimo 70 persone, se ne sono registrate anche 1.000 in una sola giornata.

Normalmente le isole dell'arcipelago sono chiuse, per motivi di sicurezza, durante tutto il periodo dei monsoni, che termina il 15 ottobre; questa volta, l'isola di Koh Tachai, terminati i monsoni, non tornerà ad essere aperte al pubblico. La notizia è stata data con grande anticipo dalle autorità, per evitare che ai turisti vengano offerti viaggi a Koh Tachai, anche se fonti locali riportano di tour operator locali che ancora propongono visite sull'isola. Per ora a Koh Tachai rimarranno aperti ai turisti solo due siti per le immersioni subacquee.

Via Bangkok Post.
Foto Chowalit,Kaewfreedom,Varakorn Kuldilok, Orataikon,Maxmajestic,Mathias Krumbholz.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 41 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO