Il Grand Tour della Svizzera

Turismo 2016: la Svizzera torna a puntare sul Grand Tour: acqua e gastronomia, chiavi di lettura di un viaggio di 1.600 km

La Svizzera torna a puntare sul Grand Tour: per il secondo anno consecutivo le articolate proposte turistiche della Confederazione Elvetica vengono lanciate con il comun denominatore del Grand Tour, un percorso di 1.600 chilometri, che tocca 11 siti Unesco-Patrimonio dell'Umanità, 22 laghi, 19 castelli, 4 lingue e altrettante culture, suddiviso in almeno 45 tappe consigliate.

Le chiavi di lettura del Grand Tour proposte per il 2016 sono i percorsi gastronomici e l'acqua. Inoltre quest'anno sono state annunciate una serie di novità che rendono gli itinerari sempre più facilmente programmabili e fruibili. "Abbiamo istallato in segnaletica in tutto il Paese, con 650 cartelli, che aiutano il turista a visitare il nostro Paese in maniera più facile. Abbiamo poi vari punti di riposo. E ancora nuove scoperte, con itinerari dedicati alla gastronomia, uno dedicato all'acqua, per far scoprire un po' le nostre eccellenze su queste due tematiche al pubblico italiano".

Sette giorni, è il tempo suggerito per completare il Grand Tour. Ma ovviamente le possibili motivazioni di viaggio, e le ricchezze nascoste nelle diverse tappe, che possono diventare specifiche destinazioni, e tempi che ci si vuol dedicare per conoscere la Svizzera possono essere diversi. Il Grand Tour è soprattutto un itinerario estivo. Si possono fare ovviamente i 1600 chilometri insieme, ma sono tanti, e proponiamo lungo la rotta di visitare il nostro Paese più volte.

aarburg-977890_960_720.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO