Cosa fare a Brighton in 48 ore

Due giorni nella briosa e cosmopolita Birghton, alla scoperta dell'Inghilterra che non ti aspetti.

Nel 1823 re Giorgio IV, con la costruzione di un esotico palazzo in stile indiano, fece di Brighton il luogo dei sui ritiri estivi. Seguì la decadenza dell’alta società britannica, e a Brighton comparvero grandiose vie e piazze in stile Regency. Nel corso del XX secolo fu la volta dei Mod e dei Rocker, dei Ted e dei Punk, degli omosessuali, dei Club Kids e degli amanti dei rave di assaporare la bellezza della città. Nell’insieme, tutte queste diverse sottoculture hanno contribuito a formare la mentalità rilassata del “vivi e lascia vivere”, tipica di Brighton.

Grazie alle moltissime cose da fare e da vedere, Brighton è un luogo perfetto da visitare in qualsiasi momento dell’anno. Tra gli eventi annuali di maggior rilievo citiamo il Brighton Festival e il Brighton Fringe, che si svolgono a maggio e sono i maggiori festival delle arti in tutta l’Inghilterra, il Brighton Pride di agosto, uno dei più importanti eventi LGBT in Gran Bretagna, e il London to Brighton Veteran Car Run di novembre, l’appuntamento motoristico più lungo al mondo, nonché un’opportunità eccezionale di vedere centinaia di fantastiche auto d’epoca. L’estate 2016 vedrà il lancio di una nuova grande attrazione panoramica: il British Airways i360, la più alta torre panoramica in movimento al mondo, che permetterà di guardare Brighton da una prospettiva nuova e unica.

Cosa fare a Brighton in 48 ore: primo giorno


Ore 10:00. Guardare Brighton come fanno i gabbiani: dalla cima di una nuova torre che verrà eretta nell’estate 2016. Il British Airways i360 è la più alta torre panoramica in movimento al mondo. La spaziosa cabina di osservazione viene elevata lentamente fino a raggiungere quasi i centoquaranta metri d’altezza, fornendo così una vista a trecentosessanta gradi per un raggio di oltre quaranta chilometri.

Ore 11:30. Immergersi restando asciutti. Il Sea Life Brighton, il più antico acquario al mondo ancora in attività, offre un’affascinante panoramica del mondo marino. Risalente al periodo vittoriano, l’acquario ospita oltre tremilacinquecento creature marine e oggi vanta una serie di moderne attività interattive, come la possibilità di fare un giro sulla prima barca dal fondo in vetro del Regno Unito.

Ore 13:00. Pic-nic in spiaggia. Brighton vanta chilometri di spiagge sassose, ed è il luogo ideale per un pranzo leggero o per un picnic in una giornata di sole, con la sua passeggiata sul lungomare costeggiato da sale giochi, strutture sportive, caffè e bar. Ad ovest, verso la vicina Hove, si trovano poi centinaia di casette in legno sulla spiaggia, dipinte con colori vivaci.

Ore 17:30. Viaggio sulla ferrovia sulla spiaggia. Fondata nel 1883, la Volk's Electric Railway è la più antica ferrovia elettrica ancora funzionante al mondo. Attiva tutti i giorni da Pasqua a fine settembre, copre il tratto compreso tra Acquarium Station, vicino al Brighton Pier, percorrendo il lato interno della spiaggia e arrivando fino a Brighton Marina.

Ore 18:00. Una passeggiata sul Brighton Pier. Nessuno può lasciare Brighton senza aver passeggiato sul Brighton Pier. Risalente al 1899, con le sue giostre, sale giochi, bar e sdraio per prendere il sole, continua ad attrarre un gran numero di visitatori. Qui troverai anche chioschi con le prelibatezze del mare, come il fish and chips, oppure le ciambelle ricoperte di zucchero.

Ore 19:30. Cena con Fish & Chips. Tra i molti posti di Brighton che servono delizioso fish and chips, c'è anche il premiato Bardsley's, ristorante a conduzione famigliare fondato nel 1926, oppure lo storico Regency, sul mare, e il Bankers, favorito dagli abitanti del luogo nonché finalista nell’edizione 2016 del Fish & Chip Awards. L’ultimo arrivato nel mondo della frittura è il Fish+Liquor, ristorante di tendenza con un arredamento ispirato al mondo dei fumetti.

Ore 20:30. Brighton by night. Brighton propone una gamma di attività notturne per tutti i gusti. Se sei un tipo da pub tradizionale, visita i quartieri storici come il Lanes e non perderti il Cricketers, il pub più antico della città. Sotto gli archi vittoriani del lungomare ci sono rinomati club e locali con musica dal vivo, come il Concord2. Conosciuti nell’ambiente gay, i bar del quartiere Kemptown sono adorni di bandiere arcobaleno.



Cosa fare a Brighton in 48 ore: primo giorno

Ore 10:00. Alla scoperta del Palazzo Reale. L’esotico Royal Pavilion, simbolo della città, è un palazzo Regency costruito nel 1823 in stile indiano. Una volta la residenza estiva di re Giorgio VI, è caratterizzato da una storia tanto variopinta quanto le sue elaborate cineserie: visita la Music Room, che è particolarmente stravagante! Quando la regina Vittoria salì al trono, il suo disprezzo per il corrotto palazzo estivo dello zio fu tale da venderlo alla città nel 1850, presumendo che sarebbe stato demolito. Ma non fu così, e oggi è una delle principali attrazioni turistiche di Brighton.

Ore 12:30. E' tempo di brunch. Il New Club, segnalato nel 2015 dal quotidiano britannico The Times come uno dei venticinque migliori posti della Gran Bretagna in cui mangiare, è un locale in voga in stile newyorkese sul lungomare di Brighton. Il Brunch Menu, servito fino alle 15.30, comprende la classica Full English Breakfast accompagnata, tra gli altri, da pancake al latticello, dagli Huevos Rancheros (uova alla messicana) e da uova in camicia con avocado su un toast con lievito madre.

Ore 13:30. Alla scoperta del paradiso dell'antiquariato, nel labirinto di stradine che compongono la zona di Brighton Lanes. In passato il cuore della vecchia cittadina di pescatori, allora nota come Brighthelmstone, questo incantevole quartiere è ricco di negozi di antiquariato, gioiellerie e boutique di designer. Artisti e musicisti di strada spesso accompagnano con un sottofondo jazz live i pomeriggi di shopping.

Ore 15:00. Tea time. Il Bluebird Tea Co. è l’unico locale di tea mixology in Gran Bretagna. Con la combinazione di diversi ingredienti come erbe, fiori, frutta, cioccolato, caramello e persino zuccherini colorati, questo neonato bar di Brighton offre oltre settanta gusti di tè, ideati con creatività. Tra i più gettonati, il tè freddo limone e fragola e il mojiTEA al lime e menta.

Ore 15:30. Alla ricerca della moda vintage. La zona di North Laine è il rifugio degli hipster con le sue botteghe retrò, i suoi bar di succhi biologici e i suoi tatuatori. Nella zona si trovano oltre quattrocento tra negozi indipendenti, ognuno diverso dall’altro, bar e luoghi di svago tutti da scoprire, dai negozi vintage chic alle calzature per vegetariani.

Ore 19.30. Cena in un pub. Il Ginger Pig è stato per tre anni consecutivi vincitore del premio Brighton & Hove Food Awards per la categoria Best Food Pub. Parte del Gingerman Restaurant Group, questo pub contemporaneo nel cuore di Hove serve piatti di stagione a base di prodotti del luogo, come la terrina di anatra selvatica, la costata di manzo stagionata, il dentice e i carciofi brasati.

Ore 20:30. Brighton by night. Un’idea per la seconda notte a Brighton potrebbe essere quella di vedere un film nel più antico cinema d’Inghilterra, che non ha mai cessato l’attività: il Duke of York's Picturehouse. In alternativa, si può assistere a uno spettacolo diretto dalla West End londinese al Theatre Royal Brighton o, se si preferisce la musica classica o la danza contemporanea, si può scegliere il Brighton Dome. Per gli appassionati di commedia, di musica dal vivo e di cabaret, il Komedia è la soluzione ideale.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 45 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO