Predappio, la città di Mussolini, progetta il museo del Fascismo

Predappio, il museo del fascismo divide ancor prima di aprire: costo 5 milioni di euro, nella città natale di Mussolini.


Fa discutere e divide l'opinione pubblica e la politica ancor prima di aprire i battenti. Il museo del fascismo dovrebbe sorgere a Predappio ed essere inaugurato nel 2019. Per realizzarlo servono 5 milioni di euro, di cui 4,5 sarebbero fondi pubblici. La volontà, almeno quella dichiarata da più parti, è quella di costruire un museo non ideologico che ricostruisca 20 anni di storia e di vita degli italiani. Non dunque una raccolta di memorabilia, ma un percorso storico dentro il fascismo.

Il museo verrà aperto a pochi metri dalla casa che fu di Benito Mussolini (nella fotografia) e nella stessa città in cui, dopo mille vicissitudini, è stato seppellito il suo corpo. In città molti negozi offrono bottiglie di vino, accendini, magliette e ogni tipo di gadget-souvenir con tema il fascismo. Proprio per evitare questo fenomeno anche l'associazione Nazionale dei partigiani è favorevole al progetto del museo.

Resta il fatto che Predappio è meta di rievocazioni nostalgiche del fascismo tre volte all'anno: nel giorno della nascita del Duce, nel giorno della sua morte e nell'anniversario della marcia su Roma.

predappio_casa_mussolini.jpg
Foto Screcan.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO