Dove andare in Danimarca: le Isole Faroe

Un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale ancora tutte da esplorare

074-lundar-olavur-fredriksen.jpg

Un viaggio alla scoperta di un arcipelago in cui la natura, la cultura e il divertimento sono qualcosa di unico. Preparate la valigia, direzione Isole Faroe, un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico settentrionale, una meta ancora turisticamente “vergine” e perciò ricca di bellezze ancora incontaminate.

Le Isole Faroe – meglio note come Fær Øer – sono un arcipelago facente parte territorio autonomo danese situato più a nord. Il bello di queste isole è la loro autenticità, motivo per cui sono ricercate esclusivamente da chi è lontano dalla mondanità e vuole un paradiso naturalistico tutto per sé.

Paesaggi mozzafiato, specie animali mai viste – tra cui molti uccelli e pesci – aria pulita, natura incontaminata, queste le caratteristiche che fanno delle Isole Faroe una delle migliori destinazioni turistiche.

Tra le mete imperdibili: le scogliere di Djupini, la zona di Akraberg con il famoso faro sulla punta più a sud, e l'isola di Stóra Dímun, abitata da una sola famiglia, un'occasione unica per scoprire da vicino la vita della gente locale. Gli appassionati di bird watching si dirigono ad ammirare le pulcinelle di mare sull'isola di Mykines, ma tutto l’arcipelago è ricco di volatili.

Natura, ma non solo: in primavera e in estate le isole si animano di festival musicali, culturali ed enogastronomici: il prossimo 7 maggio a Tórshavn, la capitale, ci sarà il Seafood festival, mentre il primo venerdì di giugno si tiene la Notte della Cultura, con tanti eventi per tutte le età.  Per chi ama la musica, invece, appuntamento ad agosto per il Summer Festival che si tiene a Klaksvik.

faroe_olavur-fredriksen.jpg

Credits | Visitdenmark.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 70 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO