Giro d'Italia 2016, l'itinerario nel centro

Abruzzo, Umbria, Emilia Romagna e Toscana: le regioni centrali del Giro d'Italia

Continua il Giro d’Italia: da Roccaraso si sale alla volta delle altre regioni dell’Italia centrale, per questa competizione agonistica su due ruote che piace a tutti, sportivi e amanti dei viaggi.

Il 13 maggio si resta ancora in Abruzzo per dirigerci verso l’Umbria. La tratta Sulmona-Foligno, infatti, è ricca di luoghi da visitare. A Sulmona innanzitutto non dimenticate di fare una scorpacciata di confetti, dolci per cui la città è famosa. Poi un giro per la città, alla scoperta delle sue storiche porte d’ingresso e di Piazza Garibaldi, fulcro del centro storico della città. Perdetevi tra le stradine della città per ammirare gli edifici antichi e le sue splendide chiese.

Pedalando pedalando si arriva a Foligno, cittadina in provincia di Perugia. Dirigetevi nella Piazza della Repubblica per girare alla scoperta degli edifici storici come il Duomo, il palazzo Comunale, le chiese e le opere d’arte, come quelle del Perugino nell’Oratorio della Nunziatella. Ma soprattutto fate una  bella scorpacciata di tartufo, di cui l’intera regione è ricca.

Sabato 14 maggio si lascia l’Umbria alla volta della Toscana: prima tappa è Arezzo, con la Basilica di San Francesco, il pittoresco centro storico, la casa museo di Giorgio Vasari e una capatina in qualche trattoria tipica per assaggiare un piatto di pappardelle o l’acquacotta, tradizionale piatto locale.

Domenica 15 maggio ci sarà la “Chianti Classico Stage”, un giro tra i vigneti della Toscana, con parteza da Radda in Chianti e arrivo in Greve in Chianti. Un giro alla scoperta dei sapori e dei profumi della zona, tra cui quello dell’uva, passando per Castellina in Chianti (dove si sfiora il centro medievale), la Madonna di Pietracupa, Sicelle, Panzano in Chianti ed infine Greve in Chianti.

Martedì 17 la tratta Campi Bisenzio – Sestola ci porterà dalle campagne fiorentine verso l’Emilia Romagna: a Sestola, piccolo comune della provincia di Modena, la natura domina sovrana e una passeggiata sulle sponde del lago di Ninfa vi rimetterà in sesto per continuare – mercoledì 18 – alla volta di Modena, splendida città dell’Emilia con i suoi portici, la sua piazza Grande e soprattutto il buon cibo, come cappellacci con la zucca. La tappa si conclude ad Asolo, comune del Veneto: una scalata sulla sua Rocca in cima al monte Ricco vi permetterà di vedere il borgo da un meraviglioso punto di vista.

Credits | Instagram

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO